La nostra analisi su GBP/USD e EUR/USD

Spunti di trading su Forex per oggiVenerdì 20 Febbraio la sterlina ha registrato perdite, con il cambio GBP/USD scambiato intorno a1.53 nella sessione europea. Nel Regno Unito, il dato sulle vendite al dettaglio è stato di -0,3%, inferiore rispetto alle aspettative. Le vendite al dettaglio britanniche, un indicatore chiave della spesa dei consumatori, si sono contratte piu’ del previsto nel mese di gennaio, e questo dato segna la prima contrazione in quattro mesi. La sterlina ha dunque chiuso al ribasso. 

D’altro canto, l’indebitamento netto de settore pubblico ha registrato un forte surplus di 9,4 miliardi di sterline, in linea con le aspettative e in netto miglioramento rispetto alla versione precedente di un debito 12,5 miliardi di GBP.

Un'altra ottima notizia per il Regno Unito è stata comunicata Giovedi: l’indice sugli ordinativi industriali è salito a 10 punti, in forte aumento dal dato precedente di 4 punti. Il tutto segue ottimi numeri sul fronte dell’occupazione a dicembre. Le richieste di sussidi per la disoccupazioni sono 38.600 in meno rispetto al mese precedente, mentre il tasso
di disoccupazione è sceso al 5,6%.

                                                                        

In sintesi:

Il rapporto di cambio GBP/USD è rimasto quasi invariato Venerdì, sulla scia della prolungata mancanza di attività che ha segnato il cambio tra le due valute da metà settimana scorsa. Questo periodo di stagnazione, con la sterlina che ha addirittura perso terreno, non è coerente con il trend della coppia. Il rapporto ha una maggioranza di posizioni long, indicativa di una tendenza della sterlina a cambiare direzione e iniziare un movimento al rialzo.

Inizia  il Trading su GBP/USD Adesso!        Clicca Qui                                

Il cambio EUR/USD il rapporto ha fatto registrare guadagni sulle posizioni short  in chiusura dei mercati Venerdì. Questo dato non è pero’ coerente con il movimento del cambio delle due valute, in quanto l'euro continua a registrare perdite di terreno. Il volume di posizioni short sulle principali piattaforme di trading di forex supera di gran lungha il numero di posizioni long, ad indicare che i trader scommettono su ulterori movimenti al ribasso dell'euro.

Inizia  il Trading su EUR/USD Adesso!        Clicca Qui