Nuova riserva di petrolio e gas Eni ha annunciato la scoperta di una nuova riserva di petrolio e gas nella zona del progetto esplorativo dennominato Melehia West, situato nel deserto occidentale egiziano, a 300 chilometri a ovest di Alessandria d'Egitto. 

Il pozzo che ha consentito la scoperta è stato perforato fino a 4.175 metri di profondità e ha raggiunto un'importante spessore mineralizzato a gas e condensati. Il pozzo è stato messo in produzione con portate iniziali di 2.100 barili di olio al giorno, canalizzati  alle infrastrutture di raffinamento del campo di Melehia. Alla scoperta seguirà immediatamente la perforazione di altri pozzi nella stessa zona che dovrebbero consentire di raggiungere una produzione stimata di circa 8.000 barili al giorno entro la fine di quest'anno.

La perforazione di Melehia conferma la strategia del colosso italiano in Egitto nel campo dell’esplorazione nelle aree geologiche profonde del deserto occidentale e il significativo potenziale ancora esistente in quella zona, valorizzato grazie alle nuove tecnologie di imaging sismico tridimensionale.

Per approfittare subito dell'andamento al rialzo dei titoli Eni      Clicca Qui

Il brevissimo time-to-market relativo allo sviluppo del giacimento conferma , inoltre , la strategia del gruppo di focalizzarsi su attività esplorative a elevato valore che consentano un rapido sviluppo con asset sinergici . Eni detiene il 76% nella concessione di Melehia

ENI sala di controlloNegli ultimi 3 anni, nel deserto occidentale egiziano, Eni ha raddoppiato la produzione di petrolio attraverso l'esplorazione degli strati profondi. La società, che oggi produce oltre 60.000 barili al giorno in Egitto, in cinque differenti aree,  è presente in Egitto dal 1954 ed è il principale produttore con una produzione pari a circa 210.000 barili di petrolio al giorno.

Anche se ora il prezzo del petrolio è crollato (per leggere la nostra analisi di quello che sta succedendo al mercato petrolifero e cosa ci aspetta nel prossimo futuro clicca qui), dopo il programma di quantitative easing annunciato dalla Bce, a Piazza Affari le azioni Eni  salgono alla Borsa di MIlano del 2,30% a quota 15,11 euro, superando per la prima volta dallo scorso 22 dicembre la soglia di 15 euro. Secondo l'AD di Eni , Claudio Descalzi, il petrolio è destinato a un importante rimbalzo entro la fine di quest'anno per attestarsi tra 70 e 90 dollari al barile tra 1-2 anni. In ogni caso è previsto un taglio degli investimenti da parte dell'industria del petrolio tra il 10-13%. 

 

Le azioni di Eni SpA, gigante petrolifero Italiano, sono particolarmente attraenti per i trader e gli investitori.

ENI trivellatori di petrolio Borse.pro

Eni è la 23sima azienda più grande al mondo per fatturato, con ricavi nel 2013 per €115miliardi e profitti per oltre €5 miliardi. Eni SpA ha una presenza globale, con un impianti di energia in 85 paesi, impiegando più di 82mila persone.
Tra il 2008 e il 2013, Eni ha scoperto l'equivalente di oltre 9,5 miliardi di barili di petrolio, che rappresenta 2,5 volte la sua produzione nel quinquennio precedente. 

Oltre all’ Egitto, in Mozambico Eni possiede una partecipazione importante in un enorme giacimento di gas naturale situato al largo della costa. Il giacimento ha una potenzialità per produrre l’ incredibile volume di 85 miliardi di metri cubi di gas naturale. La vicinanza del Mozambico all'India, Cina e altri paesi asiatici emergenti dà a Eni un netto vantaggio su produttori statunitensi di gas naturale.

 

A chiusura del secondo quadrimestre 2014, Eni ha comunicato i seguenti risultati operativi:

ENI Borse.pro

  • Utile operativo di €2,73 miliardi con un incremento del 39,3% rispetto al secondo trimestre 2013
  • Accordo in Venezuela per lo sviluppo delle risorse della scoperta super-giant di Perla;
  • Finalizzati accordi per nuovi permessi esplorativi in Vietnam, Sud Africa, Cina, Algeria e Kazakhstan;
  • Importante scoperta nell’offshore del Gabon con un potenziale in posto di 500 milioni di barili di petrolio;
  • Buy-back di 11,53 milioni di azioni Eni per un controvalore di circa €0,2 miliardi (nel semestre).​​
    Azioni  Eni SpA (ENI.MI)   -Milan Codice: 313247/ISIN: IT0003132476       ​ ENI Azioni Borse.pro

I titoli Eni vengono scambiati ad un valore nove volte più alto rispetto agli utili, e nel 2013 ha distribuito dividendi considerevoli, generando un dividend yield (rappporto dividendo pagato su prezzo per azione) del 6,5%.

Per approfittare subito dell'andamento al rialzo dei titoli Eni      Clicca Qui