Microsoft (ri)conquista il mondo

Windows 10 è all’orizzonte. Microsoft non ha ancora comunicato la data ufficiale di lancio, ma sappiamo che il gigante di Redmond si prepara a lanciare il nuovo sistema operativo a livello mondiale entro quest’estate., Windows 10, che rimpiazzerà il mai troppo amato Windows 8, sarà disponibile in 111 lingue e ben 190 paesi. Durante la presentazione del nuovo sistema a San Francisco, il vicepresidente esecutivo di Microsoft ha affermato che "Windows 10 rappresenta il primo passo di una nuova generazione di Windows”.

Le novità

Arriva Windows 10 Borse.proC’è ancora della strada da fare, però. Una delle novità più importanti sarà l’introduzione
di un’assistente personale, chiamata ‘Cortanà. Ma c’è anche un notevole aumento della sicurezza: grazie a Windows Hello si potranno usare parametric biometrici per accedere ai dispositivi che usano Windows 10. Per esempio, si potrà utilizzare il riconoscimento facciale o dell’iride o delle impronte digitali anzichè doversi ricordare le password di accesso.

Microsoft, con i suoi 92.000 dipendenti, è ancora in forte crescita e attraverso la nuova versione di Windows punta soprattutto ad estendere a sua presenza sul mercato dei dispositivi mobili, in cui dominano tutt’ora i sistemi operativi iOs e Android.

Se la reazione dei consumatori e sarà in linea con le previsioni, il lancio di Windows 10 avrà un impatto diretto per chi vuole comprare azioni Microsoft: se il nuovo sistema operativo riuscisse a sfondare nel lucrativo mercato dei telefonini, infatti, le azioni Microsoft potrebbero rivelarsi un investimento estremamente redditizio.

La strategia per dominare il mercato

La strategia che Microsoft seguirà per strappare quote di mercato ai dominatori del mondo dei telefonini sarà basata in primo luogo sul costo per l’utente finale, che sarà il più basso possibile: gli utenti private che già possiedono Windows 7 o 8 avranno la possibilità di scaricare l’upgrade a Windows 10 gratuitamente. Windows 10 sarà invece a pagamento per le aziende e I professionisti. Questa mossa, oltre a rendere il nuovo software estremamente appetibile per I consumatori, dovrebbe frenare il fenomeno dell’utilizzo di versioni pirata dei sistemi operativi. Terry Myerson promette che “aggiorneremo tutti i PC qualificati, con software genuini, a Windows 10”. Lo scopo di questo upgrade gratuito è convincere i “pirati” ad acquistare una licenza ufficiale.

quote di mercato di Microsoft

Per quanto riguarda il modello di pricing, sarà quello dell’abbonamento. La quota per mantenere attivo il sistema sarebbe modesta, con la possibilità di avere alcune caratteristiche avanzate a prezzi differenti.

Anche le altre novità fanno ben sperare in un aumento della quota di mercato e di fatturato legate all’introduzione di Windows 10, il che non può che accompagnarsi ad alti ritorni sul capitale investito per i traders che investono in titoli Microsoft.

Addio a Internet Explorer

In particolare, Microsoft ha annunciate che Internet Explorer andrà in pensione e verrà rimpiazzato dal nuovissimo Project Spartan. Inoltre, Windows 10 avrà un interfaccia grafica semplice ed estremamente intuitiva e tornerà l’amatissimo tasto ‘Start’.

Altro dato positivo, che potrebbe portare ad un ulteriore rialzo del titolo Microsoft, riguarda l’espansione di partnership con alcuni giganti della tecnologia quail Samsung e Dell. Su molti dispositivi Samsung saranno infatti installate molte applicazioni Microsoft. Questa strategia è rivolta principalmente ad attrarre gli sviluppatori, che finora erano stati restii a lavorare sulle piattaforme Microsoft per dispositive mobili, vista la bassa quota di mercato.

Ma questo potrebbe presto cambiare.