Microsoft acquista LinkedIn: volano miliardiMicrosoft, dopo una serie di lunghe trattative, è finalmente riuscita a concludere uno degli acquisti più alti della storia all’interno del suo settore. I miliardi spesi per comprare la famosissima piattaforma di lavoro “ LinkedIn” ammontano a ben 26,2 che, paragonati  ai soli 19 spesi due anni fa da Zuckerberg per avere WhatsApp, fanno ben capire la maestosità del contratto. Che qualcosa sarebbe cambiato dopo l’arrivo del nuovo CEO Staya Nadella era già stato preventivato, ma erano davvero in pochi ad immaginare un acquisizione di tale portanza. Il settore dei social continua ad essere considerato come uno dei più importanti in questi ultimi anni, e siamo davvero curiosi di scoprire sia come si evolverà questo connubio strategico sia quali benefici riuscirà ad avere Microsoft.

Nel frattempo le due aziende hanno specificato che LinkedIn continuerà a mantenere sia il suo brand sia parte delle propria indipendenza, riferendo però la quasi totalità delle decisioni a Microsoft. La transazione avviata, che dovrebbe concludersi entro e non oltre la fine dell’anno solare, dimostra a pieno la volontà di Microsoft di voler accrescere il proprio valore aziendale e migliorare ancora una volta la sua valenza nei confronti della concorrenza.

Trading online demo

Quali sono gli obiettivi di Microsoft?

Nonostante il 2016 sia iniziato discretamente per LinkedIn che, coerentemente ai suoi investimenti, aveva avuto la capacità di aumentare i ricavi complessivi del circa 35%, Microsoft rimane comunque focalizzata a voler rilanciare il social network tra la popolazione mondiale. Nonostante LinkedIn conti su circa 400 milioni di utenti, negli ultimi anni, sia per la forte concorrenza sia per una forte ripresa del lavoro nei canali tradizionali, qualche percentuale ha iniziato a perdere punti, soprattutto nel corso del 2015.

L’acquisizione miliardaria, finanziata tramite l’apertura di un nuovo debito da parte di Microsoft, oltre che migliorare notevolmente la crescita di LinkedIn, avrà come obiettivo anche quello di far conoscere Microsoft Office 365 e Dynamics alla nuova clientela. Secondo gli analisti della stessa azienda bisogna affermare che LinkedIn inizierà a portare positività, all’interno del bilancio, a partire dal 2019 (anche se ovviamente non può esserci nulla di certo ed ufficiale). Quello di Microsoft è un mondo in continua espansione e grazie alle innumerevoli acquisizioni, portate a termine nel corso degli anni, tale azienda può sicuramente incrementare la sua forte diversificazione. Ricordando una delle ultime acquisizioni aziendali, ovvero quella nei confronti  del colosso Skype , ribadiamo la presenza di Microsoft anche nel settore delle  console, degli smartphone ed infine delle applicazioni da record.

La rivoluzionaria idea di “completezza”

In un mondo sempre più tecnologico riuscire a trovare informazioni nei confronti di una persona sta diventando sempre più facile. Tuttavia, secondo studi effettuati, a mancare è una vera e propria piattaforma che inglobi la totalità di informazioni necessarie per sapere davvero tutto in ogni aspetto. Molte volte infatti succede che nascano social focalizzati solo sulla propria vita privata, senza tenere in considerazione quella professionale o viceversa. Uno dei tanti obiettivi di Microsoft è quindi quello di inglobare le informazioni in un unico luogo virtuale sia per velocizzare l’esperienza dei propri clienti sia per attuare nuove funzionalità.

Proprio in riferimento a quanto detto poco fa portiamo l’esempio dell’ormai nota assistente vocale “Cortana”, presente già da un po’ su Microsoft. Secondo la stessa azienda infatti, in un futuro non molto lontano, Cortana, oltre ad essere in grado di ricordarci incontri o appuntamenti, avrà anche la capacità di suggerire esperienze lavorative o abilità particolari di una persona. La strategia di Microsoft sembrerebbe procedere nel migliore dei modi e, lanciando uno sguardo verso il futuro, non possiamo ovviamente escludere ulteriori acquisizioni.

Microsoft e LinkedIn presenti all’interno della borsa

Oltre che sotto l’aspetto aziendale, ricordiamo che Microsoft e LinkedIn sono presenti anche a livello azionario all’interno della loro borsa di riferimento, con i rispettivi simboli “ LNKD” e “ MSFT”.  L’enorme acquisizione, precedentemente descritta, porterà sicuramente notevoli vantaggi ad entrambe le società che, coerentemente con i propri obiettivi, hanno tutte le caratteristiche per dare ottime soddisfazioni anche all’interno delle ormai note piattaforme di negoziazione online. L’andamento fluttuante del prezzo delle azioni permette a chiunque di poter utilizzare i cosiddetti contratti per differenza, chiamati anche CFD. Una delle tante caratteristiche a rendere i CFD completamente diversi dai metodi tradizionali è sia la presenza della leva finanziaria, che permette di aprire posizioni con quote maggiori rispetto al proprio capitale, sia la possibilità di poter sfruttare entrambi gli andamenti (al ribasso o al rialzo).

Con il passare degl’anni, il Trading online continua ad incrementare la sua fama e sono sempre di più le persone che decidono di entrare in questo mondo affascinante. Prima di iniziare ad aprire le proprie posizioni consigliamo di verificare con accuratezza sia l’affidabilità del sistema offerto sia la possibilità di poter provare con un comodissimo conto demo. Concludiamo infine  ricordando la presenza delle innovative applicazioni per smartphone e per dispositivi mobili che permettono di seguire i propri andamenti in qualsiasi posto.
Scarica piattaforma trading