Philips, fondata in Olanda nel 1891 dalla famiglia Philips come azienda produttrice di lampadine elettriche, è oggi una delle maggiori aziende al mondo nel settore elettronico  contando oltre 121.000 dipendenti.
Negli anni l’azienda crebbe moltissimo specializzandosi nella produzione di apparecchi elettromedicali, nella radiodiffusione, nella produzione di televisioni, nelle telecomunicazioni, nella videoregistrazione ed in una divisione discografica.
Dopo  numerose e strategiche acquisizioni e cessioni, Philips è oggi la maggiore azienda europea di elettronica di consumo, raggruppando le sue attività nelle tre divisioni dell’illuminazione a basso consumo energetico e LED, dei prodotti consumer e degli strumenti ed apparecchi per uso medicale.
Il gruppo olandese conta 7 laboratori di ricerca e detiene 48 000 brevetti registrati.
Se nel 2011 Philips aveva generato vendite per 22,57 miliardi di euro, il colosso elettrotecnico per eccellenza, termina i primi mesi del 2016 con un utile nettamente in calo. Parole incoraggianti arrivano dalle dichiarazioni sui ricavi, saliti del 3% che, tradotti in euro, ammontano a circa 5,52 miliardi.