Forex News

  1. Il rand sudafricano ha aperto la settimana piatto, prima di cedere parzialmente i guadagni all’apertura dei mercati in Europa. L’USD/ZAR è rimbalzato da 12,0192 (appena sotto il 61,8% di Fibonacci sul rally di febbraio e marzo, 12,05), mentre le
  2. Settimana positiva per il cambio eur/usd che, dopo aver segnato, sul mercato spot, un minimo nella giornata di Lunedì 16.03.2015 a 1.0478, ha reagito positivamente e ha intrapreso la via del rialzo facendo registrare nella giornata di Mercoledì 18.
  3. Abbiamo avuto un ampio effetto Yellen in un mercato che prosegue sulle aspettattive, senza grande riguardo ai fondamentali. Ampia VOLATILITà, fase correttiva di consolidamento dopo gli ampi “swings” in un mercato tutto posizionato dalla stessa p
  4. Gli operatori del forex continuano a consolidare la debolezza dell’USD sull’onda del FOMC. I rendimenti dei decennali USA sono tornati sulla media mobile a 50 giorni (1,9608%) dopo il declino della curva dei rendimenti nella parte finale rispetto
  5. Il forte aumento del dollaro nei confronti dell’euro è stata la grande sorpresa del mercato finanziario del 2015. La debolezza dell’euro è stata oggetto del programma di allentamento quantitativo della Banca centrale europea. La ve
  6. Dopo l’effetto Yellen, con ampia volatilità, ma nulla di cambiato per i mercati e le prospettive, abbiamo avuto una giornata di consolidamento, in cerca di nuovi fattori, e di analisi di quanto la FED ci ha prospettato. In sostanza, dalla FED, un
  7. Giornata negativa per il cambio eur/usd che dopo aver segnato, sul mercato spot, un massimo a 1.0918, ha intrapreso la via del ribasso e ha segnato un minimo intraday a 1.0612.Analizzando i contratti scambiati al CME (Chicago Mercantile Exchange) not
  8. L’USD è stato schiacciato pesantemente sull’onda del comunicato prudente rilasciato dal FOMC alla fine della sua riunione di due giorni. Come ampiamente previsto, la Fed ha rimosso il suo invito alla “pazienza”, anche se ora si prevede che i
  9. Agli occhi di un osservatore esterno, un’ipotetica persona avulsa dai mercati finanziari, il titolo di questa mattina può sembrare quanto meno equivoco e pure, una volta chiaritogli il contesto, potrebbe comunque stupirsi di come da una semplice p
  10. Yellen toglie la parola “pazienza” alla politica monetaria della Banca centrale statunitense e, pur non rivelando quando accadrà, anticipa che nel futuro prossimo un rialzo dei tassi vi sarà.Per comprendere la reazione del mercato è stato suff

Pagine