Forex News

  1. Dopo un inizio di settimana molto tranquilla, finalmente ieri abbiamo assistito a un po’ di volatilità sul mercato dei cambi, perché gli operatori hanno reagito ai commenti di Janet Yellen. A questo punto, alla luce degli ultimi c
  2. Ieri abbiamo avuto ulteriori conferme di quanto i mercati oramai da tempo si attendono. Dalla Cina, ulteriori misure di stimolo. Inflazione in EU vicinissima a zero, sotto le aspettative, senza rimbalzi, e conferme di azione da parte della ECB &ndash
  3. Australia: non così maledi Arnaud MassetNonostante il contesto economico difficile, dominato dal calo dei prezzi delle materie prime e da un indebolimento della domanda dalla Cina, l’economia australiana continua ad adattarsi con success
  4. Ancora una volta, i dati pubblicati ieri negli USA sono stati complessivamente contrastati, mentre gli investitori attendono con impazienza che la Federal Reserve inizi a restringere la sua politica alla riunione di dicembre. Se si osservano le proba
  5. CIna rallenta ancora, BRAS crolla crescita, Puerto RICO e VEN in fallimento, EU langue attorno zero crescita, zero inflazione, GIAPP non riparte. Questo quanto pubblicato ieri. Con rallentamento cinese aumenta l’aspettativa di ulteriori misure
  6. Secondo le ultime rilevazioni del RMB Tracker di SWIFT, la moneta cinese è al momento la seconda valuta più utilizzata tra Giappone e Cina/Hong Kong, con una quota pari al 7% dei pagamenti (in valore), rispetto al 3% di 2 anni fa.Nonost
  7. La settimana è iniziata con bassa volatilità, dopo i giorni di festività Usa, e senza dati a modificare le prospettive e aspettative di politica monetaria da parte dei mercati finanziari. Nessun nuovo fattore quindi a cambiare le
  8. Lo yuan sarà incluso nel paniere SDRdi Arnaud MassetAnche se questa settimana la BCE e il dato sulle buste paga non agricole (NFP) negli USA monopolizzeranno l’attenzione del mercato, questa settimana il Fondo Monetario Internazionale (F
  9. L’attività dei mercati finanziari in questi ultimi giorni si è sempre più, via via impostata sulle prossime importanti pubblicazioni, di politica monetaria, di dati economici, e contornati dalla geopolitica. Una settimana q
  10. Settimana negativa per il cambio eur/usd che, dopo aver segnato, sul mercato spot, un massimo nella giornata di Mercoledì 25.11.2015 a 1.0689, ha reagito negativamente e ha intrapreso la via del ribasso facendo registrare nella stessa giornata

Pagine