Financial news

  1. STMicroelectronics ha archiviato il secondo trimestre del 2015 con un utile netto di 35 milioni di dollari rispetto ai 38 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso e alla perdita di 22 milioni dei primi tre mesi dell'anno. I ricavi netti sono aum
  2. Avvio sottotono per l'azionario italiano ed europeo. Durante i primi scambi l'indice Ftse Mib *segna un ribasso dello 0,45% e il *Ftse Italia All Share *cede lo 0,40 per cento. In ripiegamento anche il *Ftse Italia All Star (-0,32%). Entro oggi la Gr
  3. L’Assemblea degli azionisti di STMicroelectronics, consociata italiana del gruppo STMicroelectronics, ha nominato oggi Carlo Ferro alla carica di presidente della Società. Ferro, già nel Consiglio di amministrazione di ST Italia come consigliere
  4. Il Ftse Mib segna +0,84%, il Ftse Italia All-Share +0,87%, il Ftse Italia Mid Cap +1,12%, il Ftse Italia Star +2,29%.Vola Yoox (+9%) dopo che la società ha comunicato ufficialmente che sono in corso discussioni con Richemont per una possibile busine
  5. STMicroelectronics tonica a Piazza Affari, dove mostra un progresso di circa 2 punti percentuali a 7,18 euro, in scia alla promozione arrivata questa mattina da Exane. Gli analisti della banca francese hanno alzato il giudizio sul titolo del gruppo d
  6. Borsa italiana: Ftse Mib +0,65%, crollano rendimenti e spread dopo QE.Borsa italiana: Ftse Mib +0,65%, crollano rendimenti e spread dopo QE. Bancari in ordine sparso, bene Telecom, Tod's e automobilisticiIl Ftse Mib segna +0,40%, il Ftse Italia
  7. Mercati azionari europei deboli.Mercati azionari europei deboli. Il Ftse Mib ha chiuso a -1,43%, il Ftse Italia All-Share a -1,41%, il Ftse Italia Mid Cap a -1,19%, il Ftse Italia Star a -0,81%.Per quanto riguarda i dati macroeconomici della gi
  8. Il Ftse Mib segna -0,66%, il Ftse Italia All-Share -0,64%, il Ftse Italia Mid Cap -0,44%, il Ftse Italia Star -0,05%.Il Ftse Mib segna -0,66%, il Ftse Italia All-Share -0,64%, il Ftse Italia Mid Cap -0,44%, il Ftse Italia Star -0,05%.Molto debo
  9. Piazza Affari ha chiuso poco mossa all’indomani della Fed e in attesa di conoscere l’esito del referendum sull’indipendenza scozzese. La notizia di giornata ha riguardato invece la Bce che ha assegnato a 255 banche dell’Eurozona 82,6 miliardi
  10. Piazza Affari centra il rimbalzo con l’indice Ftse Mib che ha chiuso con un progresso del 2,16% a 20.873 punti trascinato dal comparto dell’energia. Un’accelerazione è arrivata dopo l’inflazione statunitense che a giugno, in scia all’aumen

Pagine