Forex News

  1. Il FOMC ieri sera ha comunicato la decisione di ridurre, a partire dal mese di febbraio, gli acquisti di asset a sostegno dell’economia americana.Come da attese della maggior parte degli analisti, il FOMC ieri sera ha comunicato la decisione di rid
  2. Nervosismo resta evidente, con i mercati tutti in attesa della riunione FOMC della FED, odierno, per nuove informazioni sul tapering.Nervosismo resta evidente, con i mercati tutti in attesa della riunione FOMC della FED, odierno, per nuove informazio
  3. Prevediamo un’estensione del rimbalzo dello JPY e intendiamo andare corti sull’USD/JPY nei rally di recupero.La propensione al rischio ha iniziato a stabilizzarsi perché i banchieri centrali dei mercati emergenti si stanno attivando per far fron
  4. L’euro ha iniziato la settimana all’insegna di buone richieste sopra la media mobile a 21 giorni (a 1,3643 mentre scriviamo). La settimana è iniziata con l’aumento del deficit commerciale in Giappone, discrete vendite sull’azionario giappone
  5. Non mi stupirei di vedere aggredire area 19.000 di Ftse Mib con caccia agli stop e poi assistere ad un rimbalzo al nuovo superamento dei 19.100/19.200, a patto che il Vix torni un po’ giù. L’intervista a G.Lapidari. Di seguito riportiamo l’int
  6. Il dollaro perde lustro, a favore di euro. La BNS ha aumentato del 2pc ulteriore le necessità di copertura capitali delle Banche.Ieri è stata una giornata con un aumento marcato della VOLATILITà sui CAMBI, come preavvisato. Sono stati molteplici i
  7. L’EUR/GBP è salito a 0,81683, appena sopra il nostro obiettivo a 0,8160. IA gennaio, l’attività manifatturiera cinese si è contratta; l’indice PMI manifatturiero elaborato da HSBC/Markit è sceso da 50,5 a 49,6 punti. I listini azionari asia
  8. Giornata leggermente negativa per il cambio eur/usd ha intrapreso la via del ribasso segnando un minimo intraday a 1.3533. Giornata leggermente negativa per il cambio eur/usd che dopo aver segnato, sul mercato spot, un masssimo a 1.3582, ha intrapres
  9. L’AUD/USD ha compiuto un rally da 0,8788 a 0,8877. Gli indicatori di trend e momentum danno segnali contrastanti. La Bank of Japan (BoJ) ha mantenuto invariato a 270 mila miliardi di yen l’obiettivo della base monetaria per il 2014. Sebbene solo

Pagine