Forex News

  1. La ricerca del rendimento sostiene i mercati, la compiacenza elevata sui rischi resta intatta - prematura fase correttiva ampia, ma i rischi salgono. La ricerca del rendimento sostiene i mercati, la compiacenza elevata sui rischi resta intatta - prem
  2. Il motivo per cui analizziamo TRY e RUB nello stesso paragrafo è il recente sviluppo simile di rischio e tasso delle due valute. I deboli dati economici dagli Stati Uniti fanno aumentare la popolarità delle operazioni di carry-trade, perché si pre
  3. Le brusche vendite di sterline lasciano comunque un’inclinazione residua gamma a favore della GBP, che quindi frena i rally dell’EUR/GBP. Le volatilità nell’attività delle valute del G10 rimangono basse, l’assenza di dati e/o eventi importa
  4. Dapprima il dato del PMI manifatturiero dalla Cina, in rialzo marcato, oltre le attese, e a sorpresa. Dapprima il DATO del PMI manifatturiero dalla CINA, in rialzo marcato, oltre le attese, e a sorpresa. Questo ha dato spinta rialzista per EMERGENTI,
  5. Mancanza di nuovi fattori, e i mercati si tranquillizzano ulteriormente, portando a varie posizioni di aggiustamento di posizioni, ma senza modifiche di scenari. Mancanza di nuovi fattori, e i mercati si tranquillizzano ulteriormente, portando a vari
  6. Oggi nulla di particolare, e la giornata dovrebbe proseguire ancora entro le fasce ristrette previste.La solita frase, tutto come previsto. La FED ha comunicato tutto quanto nelle aspettative, ma riducendo ancora le previsioni di crescita. sufficient
  7. La sterlina è stata venduta contro EUR e USD, senza intaccare però le soglie dei livelli tecnici chiave.L’escalation delle tensioni in Iraq e la decisione degli USA di inviare dei soldati per proteggere le rappresentanze diplomatiche limitano la
  8. Contro l’EUR, l’RSI indica una GBP fortemente ipercomprata, quindi, dal punto di vista tecnico, urge una correzione al rialzo di breve termine. La propensione al rischio è in calo in scia all’escalation delle tensioni in Iraq. Le materie prime
  9. Quindi sono sempre più i fattori “esterni”, politici, banche centrali, autorità, maltempo, interventi diretti o verbali, a determinare il sentiment di mercato.Giornata ancora molto tranquilla sul fronte dei CAMBI primari, neutralità per le BOR
  10. Oggi si presenta alle porte una giornata priva di eventi macro e dunque potenzialmente poco volatile, che seguiremo con attenzione.Mercati abbastanza dormienti durante il primo giorno della settimana, con lievi tentativi di discesa dell’euro, borse

Pagine