Financial news

  1. Il petrolio Wti si conferma sui minimi del febbraio 2009. A New York il future sul greggio con consegna ottobre mostra un ribasso dello 0,90% lievemente sotto quota 41 dollari al barile. A febbraio del 2009 il Wti scivolò sotto la soglia dei 40 doll
  2. Miglior performance della giornata a Piazza Affari per Saipem, controllata di Eni, che viaggia a quota 7,5350 (+2,24%) dopo una serie di sedute negative collegate al crollo del prezzo del petrolio degli ultimi giorni che hanno riportato il titolo sui
  3. Buzzi Unicem rimbalza a Piazza Affari, dove mostra un progresso di oltre 1 punto percentuale a 15,83 euro, dopo lo scivolone di ieri con il titolo che in chiusura ha lasciato sul parterre 4 punti percentuali. Sull’azione del gruppo del cemento hann
  4. Miglior performance della giornata a Piazza Affari per Saipem, controllata di Eni, che viaggia a quota 7,5350 (+2,24%) dopo una serie di sedute negative collegate al crollo del prezzo del petrolio degli ultimi giorni che hanno riportato il titolo sui
  5. Piazza Affari ha chiuso in deciso ribasso in scia alle continue turbolenze sulla Borsa cinese, che oggi ha perso circa 3,5 punti percentuali. Turbolenze che si sono avvertite su tutti i mercati internazionali, sulle valute emergenti e sulle materie p
  6. Wall Street ha avviato gli scambi in territorio negativo, proseguendo così la scia ribassista. In avvio l'indice Dow Jones cede lo 0,91% a 17191 punti, mentre l'S&P500 perde lo 0,86% a 2061 punti e il Nasdaq segna un calo dello 0,94% a 4971 punti. A
  7. Buzzi Unicem pesante a Piazza Affari, dove mostra una flessione di 3,5 punti percentuali a 15,70 euro, in scia alle rinnovati preoccupazioni sull’economia russa fortemente penalizzata dalla continua discesa del petrolio. Il rublo sta inoltre vivend
  8. Wall Street è impostata per avviare una terza giornata consecutiva di ribassi. I future sugli indici statunitensi si muovono in territorio negativo in attesa di diversi dati macro, che potrebbero condizionare il corso della seduta. In questo momento
  9. Le principali Borse europee hanno aperto in territorio negativo, in scia ai ribassi dei listini asiatici. In avvio a Francoforte il Dax cede lo 0,50% a 10627 punti, mentre a Londra l'indice Ftse100 scivola dello 0,36% in area 6380 punti e a Parigi il
  10. Non si arresta la discesa delle quotazioni del petrolio, in particolare del Wti. Stamattina il barile di greggio ha toccato i 41,35 dollari, prezzi non più visti dal marzo 2009. Il Brent quota invece poco sopra area 49 dollari al barile. Ieri l'Inte

Pagine