Forex News

  1. Reso noto in mattinata il tasso di disoccupazione OIL a 3 mesi ha mostrato un miglioramento inatteso nel mese di novembre.Stamane i mercati valutari sono dominati dalla forza della GBP, con un calo inaspettato del 7,1% a novembre del tasso di disoccu
  2. L'euro recupera qualcosa, ma resta poco distante dal minimo del 2014 toccato lo scorso 20 gennaio. Il cambio USDCAD sale a 1.10 prima del meeting della banca del Canada. I dati sull'occupazione UK spingono la sterlina verso la resistenza a 1.66. Recu
  3. L’AUD/USD ha compiuto un rally da 0,8788 a 0,8877. Gli indicatori di trend e momentum danno segnali contrastanti. La Bank of Japan (BoJ) ha mantenuto invariato a 270 mila miliardi di yen l’obiettivo della base monetaria per il 2014. Sebbene solo
  4. I dati CFTC della scorsa settimana hanno mostrato che le posizioni speculative hanno fatto impennare i lunghi sull’USD ai massimi da sei mesi.Sui mercati valutari predomina la diffusa forza dell’USD, dopo che le dichiarazioni di Hilsenrath al WSJ
  5. L’EUR/USD si è ripreso marginalmente dall’1,3508 segnato ieri, ma non è riuscito a salire sopra la media mobile a 100 giorni (1,3572). In Nuova Zelanda, gli indici sui prezzi al consumo (IPC) riferiti al quarto trimestre hanno superato le attes
  6. L’apertura domenicale dei mercati non ha portato grosse novità dal punto di vista di movimenti direzionali.L’apertura domenicale dei mercati non ha portato grosse novità dal punto di vista di movimenti direzionali, con i prezzi che, a parte dei
  7. Leggero recupero del settore costruzioni, disoccupazione sempre al rialzo su nuovi massimi, stabilizzati i debiti e deficit nazionali.Una settimana, quella scorsa, sempre caratterizzata da una bassa VOLATILITà, con scarsi nuovi fattori. In sentiment

Pagine