Financial news

  1. La linea “dura” emersa dalle dichiarazioni che sono seguite al meeting del FOMC hanno determinato un temporaneo rialzo del dollaro (DXY), cancellando i guadagni in molte commodities. I deflatori PCE e i contenuti aumenti nei salari hanno
  2. La settimana si è conclusa con un rapporto del mercato del lavoro americano deludente, che ha spinto sempre di più le aspettative di un aumento di tasso da parte della Federal Reser
  3. L’oro segna la terza settimana consecutiva di utili e gli ETP sull’oro alla fine rompono una striscia di dieci settimane di deflussi. L’incertezza riguardo la politica monetaria della Cina, la volatilità dei mercati dell&rsqu
  4. Il collasso della scorsa settimana che ha portato l’oro ai sui livelli più bassi negli ultimi 5 anni, il platino e lo zucchero ai rispettivi minimi negli ultimi 6 anni e i petroliferi in fase discendente mette in evidenza quale sia attualmente il
  5. Il mercato ha giudicato “da colomba” i commenti rilasciati dalla Fed a seguito del meeting, e il dollaro americano ha così perso l’1%. La debolezza di questa moneta e le difficoltà finanziarie della Grecia hanno favori
  6. La Grecia è riuscita a racimolare i 750 milioni di euro da destinare all’FMI, ma il fatto che per ottenere quella somma abbia dovuto ricorrere alle riserve detenute nel suo conto di riserva presso il FMI è stato motivo di preoccupazione. Con cope
  7. Dopo il taglio dei tassi di interesse apportato dalla Banca Centrale Cinese per la terza volta in sei mesi allo scopo di arginare il rallentamento dell’attività economica, l’outlook per le commodities cicliche ha visto un miglioramento. La prope
  8. Dopo la recente diffusione dei dati sul settore secondario americano, il mercato presterà grande attenzione allo statement del FOMC previsto per mercoledì, e a ogni eventuale accenno in esso contenuto a un rialzo dei tassi d’interesse per giugno.
  9. Il portafoglio ETF al 16 marzo 2015, ha generato una performance positiva del +5.68%, associabile ai titoli sui quali siamo ancora posizionati long.Degni di nota i rialzi a doppia cifra percentuale sugli Etf relativi al Nasdaq, all’Obbligazionario
  10. Ottava interlocutoria per il portafoglio Etf che ad oggi 9 marzo 2015, verte in territorio positivo con una performance corrente pari al +6.84%. La variazione del capitale iniziale da inizio anno, in accordo con le posizioni già chiuse nel corso di

Pagine