Forex News

  1. Come ampiamente previsto, la RBNZ ha mantenuto invariato il suo tasso ufficiale di riferimento al 3,50%, e ha rivisto al ribasso le previsioni di crescita e inflazione. Il dollaro neozelandese (NZD) viene considerato sopravvalutato, anche se i livell
  2. Ancora 200 punti. In una giornata. La moneta unica europea continua imperterrita la sua strada di svalutazione contro il dollaro americano andando a perdere quasi il 2% in un giorno ed incontrando dei flussi di vendita anche durante la notte, momento
  3. La serie di dati economici dalla Cina hanno deluso le aspettative, e alimentato previsioni di ulteriori allentamenti monetari, misure a favore della crescita. Una sorte che rimane pure per il GIAPP, che segnala difficoltà nel raggiungere gli obietti
  4. Sui mercati sta accadendo un qualcosa di particolare, che in anni di lavoro non ho mai visto. Vi è in atto un altissima speculazione su Euro/$, che sta svalutando la nostra moneta e portando il nostro paese a sconto, di conseguenza forzatura a rialz
  5. Il crollo dell'Euro sul Dollaro che oggi guadagna ancora l'1% a 1,058 è il driver di breve per i mercati equity; la rottura del rettangolo già descritto 1,152/1,108 ha un target in primo step a 1,052, praticamente centrato in mattinata, per cui pot
  6. L’euro è sceso al suo valore più basso dall’inizio del 2003 nei confronti del dollaro proprio oggi, trascinando le altre valute europee con sé, anche a causa delle enormi differenze di sviluppo dei tassi di interesse di mercato tra E
  7. Aria di parità. Eccome.Se l’idea di un possibile cambio 1 ad 1 sulla coppia valutaria euro/dollaro è aperta già da mesi (con Goldman Sachs tra i primi a sostenere tale idea), nel frattempo la parità è progressivamente sopraggiunta per un’alt
  8. Se fate click sulla freccia che riporta alla pagina internet visitata in precedenza, ossia quella che contiene l’elenco dei nostri articoli mattutini, noterete come gli ultimi quattro titoli si riferiscano ad un ping pong tra America ed Europa, con
  9. Il dollaro continua toro nei confronti del dollaro, spinto dalla divergenza nella politica monetaria, prosegue oggi dopo essersi consolidato brevemente ieri. Il biglietto verde è stato scambiato sui nuovi massimi contro l'euro, yen e dollaro austral
  10. Una ripresa significativa della lira appare poco probabile. Presumibilmente il governatore Basci sta assistendo disperato alla svalutazione della lira, incapace di intervenire per raffreddare le tensioni negative intorno alla TRY. Le forti pressioni

Pagine