Forex News

  1. Non accenna a placarsi la rissa da bar che sta investendo il rapporto tra Grecia e Germania. I toni continuano a scaldarsi senza freni, anche se la sostanza vuole che la Grecia stia pagando i propri debiti, almeno con il Fondo Monetario Internazional
  2. Continua la pesantezza della moneta unica europea nei confronti del dollaro americano e delle altre major, con l’eurodollaro grande protagonista della settimana a causa del passaggio da quota 1.0900 ai minimi battuti in area 1.0460, una perdita di
  3. Weekly: analisi staticaCondizione generale di periodoIl mercato ha continuato il ribasso sotto l’area di supporto di breve termine (base 1,104), aprendo la settimana direttamente in rottura di area 1,085, supporto inferiore per l’eventuale entrat
  4. Con la recente debolezza euro, ripresa costi energia, i dati EU su inflazione e prezzi consumo, sono risaliti oltre le attese, dando maggiore conforto alla ECB riguardo al rischio di deflazione. Le trattative in GRECIA proseguono, anche se la strada
  5. Per gli esperti di Goldman Sachs il rapporto euro dollaro potrebbe toccare il livello di 0,95 dollari per fine anno, e scendere a 0,80$ per la conclusione del 2017. Una considerazione che arriva in seguito all’andamento dell’euro proprio nella se
  6. L'USD permane ampiamente richiesto con gli operatori che aggiustano il tiro a fronte delle aspettative da falco della Fed, in vista della prossima riunione del FOMC la settimana (17/18 marzo). L’USD/JPY ha registrato una migliore offerta a Tokyo, a
  7. Dall’avvento del nuovo esecutivo greco, ormai in Europa esiste una nuova, popolarissima, pratica: quella del gossip politico. Perché la scaramuccia tra Grecia e Germania sulle riparazioni per i crimini di guerra non può essere inquadrata in altro
  8. Il mercato ieri ha messo a segno delle correzioni che hanno mostrato delle vendite di dollari e dei blandi acquisti di euro, andando a far segnare quasi 200 punti di rialzo sulla coppia principe del mercato (EurUsd) il quale, come vedremo all’inter
  9. I mercati valutari si muovono in scia alle azioni, concrete e previste, delle banche centrali, oltre che dei dati economici. La lira recupera le perdite contro EUR e USD dopo che il presidente Erdogan e il governatore della BCT Basci hanno deciso di
  10. L’euro è salito contro il dollaro per la prima volta da due settimane oggi, recuperando da un minimo di 12 anni che ha colpito nel corso della giornata di ieri. I commercianti hanno detto che i guadagni sono limitati, con gli investitori

Pagine