Financial news

  1. Borsa italiana in rosso: Ftse Mib -0,65%. Telecom, FCA e bancari in flessione, lusso e industriali positivi.Mercati azionari europei in ordine sparso. A New York, a ridosso della chiusura delle piazze continentali, l'S&P 500 è in calo d
  2. Piazza Affari sopra la parità: Ftse Mib +0,39%. Industriali e lusso in progresso, bancari incerti, deboli Telecom e FCA.*Il Ftse Mib segna +0,39%, il Ftse Italia All-Share +0,39%, il Ftse Italia Mid Cap +0,53%, il Ftse Italia Star +0,38%.*Merc
  3. Partenza in ribasso per Piazza Affari in scia alla chiusura negativa delle Borse asiatiche dopo gli ultimi dati cinesi che hanno nuovamente alimentato i timori di un rallentamento globale. Ad ottobre l’indice Pmi manifatturiero del gigante asiatico
  4. Anima Holding debutta sull’indice Ftse Mib di Piazza Affari con un ribasso di circa 1,5 punti percentuale. La società attiva nel risparmio gestito ha preso il posto di Pirelli dopo la riduzione del flottante in scia all’esito dell’Opa.
  5. Piazza Affari ha chiuso poco mossa l’ultima seduta di un mese brillante per i listini azionari del Vecchio Continente. La settimana è stata dominata dalle Banche centrali e dalla raffica di risultati societari. Oggi l’incertezza è arrivata dall
  6. Listini europei all’insegna della debolezza nell’ultima seduta della settimana nonostante le indicazioni positive arrivate nel corso della prima parte. Dopo i dati italiani su tasso di disoccupazione (in calo dall’11,9 all’11,8 per cento) e i
  7. Partenza in rialzo per Piazza Affari nell’ultima seduta di una settimana dominata dalle scelte delle Banche centrali e dalla raffica di risultati societari. La Bank of Japan questa mattina ha lasciato invariato il suo programma di stimoli monetari,
  8. Partenza in moderato ribasso per Piazza Affari dopo la debole chiusura delle Borse asiatiche in attesa della riunione della Federal Reserve. Gli investitori si aspettano chiarimenti sulle prossime mosse di politica monetaria della Banca centrale Usa,
  9. Piazza Affari ha tirato il freno dopo quattro settimane di rialzi e le ultime brillanti sedute, favorite dalle mosse delle Banche centrali. Giovedì le parole di Mario Draghi hanno alimentato le attese per l’annuncio di nuovi stimoli monetari da pa
  10. Ribassi superiori al 4% per Stmicroelectronics che finisce sul fondo del Ftse Mib. A fare da zavorra le indiscrezioni riportate da Bloomberg, secondo cui i principali azionisti (il governo italiano e quello francese che insieme possiedono circa il 27

Pagine