Financial news

  1. Seduta di consolidamento per le quotazioni dell’oro che al Comex passa di mano a 1.203,4 dollari l’oncia (+0,12%). Grazie al recente indebolimento del dollaro, all’impostazione “dovish” emersa dall’ultima riunione della Federal Reserve e
  2. Oracle ha annunciato i risultati del quarto trimestre 2015, risultati significativamente influenzati dal rafforzamento del dollaro rispetto alle principali valute estere.Nel corso del quarto trimestre, Oracle ha totalizzato ricavi per 10,7 miliardi d
  3. Mercati valutari sotto i riflettori dopo le dichiarazioni, ieri sera della Federal Reserve in merito ad un probabile aumento dei tassi di interesse entro fine anno. Contrariamente alle attese però la reazione sui cambi è per il momento caratterizza
  4. Chiusura in deciso ribasso per la Borsa di Tokyo che non riesce a festeggiare i toni accomodanti della Federal Reserve sotto il peso dello yen, che si è rafforzamento nei confronti del dollaro. L'indice Nikkei ha terminato la seduta di oggi con un c
  5. Il settore energetico è stato il faro di una settimana altrimenti deprimente per il mercato delle commodities. È probabile che l’incertezza persistente sul fronte Grecia e gli aumentati rischi geopolitici siano ancora di supp
  6. L'euro perde terreno in avvio di giornata contro il dollaro Usa con i riflettori del mercato incentrati sui difficili sviluppi dei negoziati sul fronte Grecia. Le preoccupazioni per un potenziale default greco, dopo che ieri il Fmi ha abbandonato ant
  7. Dopo tre sedute con il segno più, pausa di riflessione per il metallo giallo che al Comex arretra dello 0,7% a 1.178,6 dollari l’oncia. Dopo aver capitalizzato l’indebolimento del dollaro e le tensioni in arrivo da Atene, l’oro si trova a fare
  8. I future sugli indici statunitensi si muovono intorno alla parità in attesa del dato sulle vendite al dettaglio di maggio, in uscita alle 14.30 ore italiane. Gli analisti si aspettano un rialzo di oltre 1 punto percentuale, dopo la debolezza di apri
  9. Giovedì in rafforzamento per il dollaro australiano che cavalca i riscontri superiori alle attese dal mercato del lavoro australiano. Il cosiddetto aussie si è spinto fino a 0,7793 rispetto al dollaro Usa. A maggio il tasso di disoccupazione in Aus
  10. Questa settimana le commodities agricole hanno realizzato le migliori performance, per le quali le condizioni meteorologiche restano un fattore di stimolo. Per quanto riguarda il caffè, l'eventualità di un danno ai raccolti durante la s

Pagine