Financial news

  1. Forte volatilità per l'euro sul valutario dopo l'esito del referendum greco, con la vittoria schiacciante del no con oltre il 61% delle preferenze. Il cross tra euro e dollaro è sceso nella notte fino a 1,097 per poi risalire questa mattina in area
  2. Euro pressoché invariato rispetto al dollaro USA in avvio dell'ultima seduta dell'ottava. Il cross tra le due principali valute del forex oscilla poco sotto area 1,11 a cui era risalito ieri in scia ai parzialmente deludenti riscontri arrivati dal m
  3. L’ETF Global X Ftse Greece 20 crolla nel pre market al Nasdaq. L’ETF mostra un tonfo di circa 16 punti percentuali a 9,90 dollaro rispetto agli 11,78 dollari della chiusura di venerdì 26 giugno. Da ricordare che la Borsa di Atene rimarrà chiusa
  4. Le forti tensioni in avvio di ottava scuotono anche il forex con acquisti sulle cosiddette valute rifugio. Rafforzamento generalizzato quindi per dollaro Usa e yen. L'euro/dollaro è sceso fino a 1,0955 per poi risalire in area 1,108. A rafforzarsi m
  5. La crisi di Atene ha ripercussioni immediate anche sui mercati valutari. L'euro perde pesantemente contro tutte le altre valute. In particolare contro il biglietto verde statunitense con il cross euro dollaro attualmente in area 1,1025 dopo un minimo
  6. Yen in salita sul forex dopo i riscontri arrivati dall'inflazione nipponica e il risk-off che caratterizza i mercati dopo l'ennesima fumata nera nei negoziati tra Grecia e creditori internazionali. Il cross tra dollaro e yen viaggia in calo a quota 1
  7. Seduta all’insegna della debolezza per i listini del vecchio continente. Nonostante l’ottimismo di fondo degli operatori, oggi prese di beneficio dopo i recenti guadagni sono state innescate dalle dichiarazioni rese dal premier ellenico Alexis Ts
  8. Il mercato ha giudicato “da colomba” i commenti rilasciati dalla Fed a seguito del meeting, e il dollaro americano ha così perso l’1%. La debolezza di questa moneta e le difficoltà finanziarie della Grecia hanno favori
  9. Prosegue il ritracciamento dell'euro rispetto al dollaro partito ieri in scia ai riscontri oltre le attese pervenuti dal mercato immobiliare statunitense che hanno ridavo vigore al biglietto verde. Il cross tra euro e dollaro è sceso questa mattina
  10. La Borsa di Tokyo ha chiuso la seduta odierna in rialzo sostenuta dalle speranze di una soluzione per la crisi greca. Anche la debolezza dello yen nei confronti del dollaro ha aiutato gli scambi, sostenendo i titoli legati all'export. In questo scena

Pagine