Forex News

  1. L’EUR/JPY e l’AUD/JPY hanno guadagnato terreno. L’EUR/JPY testa quota 143,00/20 all’interno della zona di consolidamento ribassista.La seduta asiatica ha mostrato un miglioramento della propensione al rischio. Le azioni del Nikkei 225 hanno g
  2. L’attenzione degli investitori è sempre più rivolta alla riunione di giovedì pomeriggio da parte della BCE. Dopo la pubblicazione dei dati sull’inflazione europea di ieri, l’attenzione degli investitori è sempre più rivolta alla riunione d
  3. I segnali di medio termine restano a rischio per l’euro, sostenuto al momento solo dalla politica.Una giornata operativa interessante quella di ieri, con un ulteriore sviluppo sul cedimento (previsto e atteso) del CHF contro tutti i cross, meno su
  4. L’AUD ha continuato a indebolirsi diffusamente, anche se il deficit commerciale di novembre è migliorato, riducendosi da -358 mln AUD a -118 mln AUD. La seduta notturna è stata dominata dalla forza dell’USD; il dollaro americano ha guadagnato c
  5. La giornata di ieri ha mostrato degli andamenti contrastanti dei principali cambi. Quella che può essere considerata la prima vera settimana dell’anno dal punto di vista del ritorno della liquidità su livelli pre-feste ci consegnerà diver
  6. Nell’Eurozona, i PMI servizi sono risultati da piatti a positivi, poi è arrivato il dato inaspettatamente debole dal Regno Unito.La settimana è iniziata con la crescita deludente dei servizi cinesi riferita al mese di dicembre. Il PMI servizi ela
  7. EurUsd: partendo dal grafico daily si può ben notare come il canale rialzista e soprattutto la trendline di supporto.Questo inizio di anno è partito, possiamo proprio dirlo, con il botto. In quella che appariva come una riapertura dei mercati relat
  8. L’EUR/USD ha aperto in Asia a 1,3750 dopo che, venerdì, durante la seduta di New York la coppia aveva ceduto parte dei guadagni ottenuti in Europa. L’operatività della scorsa settimana ha mostrato le caratteristiche tipiche del periodo natalizi
  9. In prima istanza va ricordato che i livelli di liquidità non risultano ancora a pieno regime e che diversi mercati ancora risulteranno non negoziabili.Ci siamo dunque lasciati un 2013 ricco di avvenimenti economici alle spalle e ci apprestiamo a viv
  10. UsdJpy: buono il doppio massimo di ieri a 105,40 che ha condotto a precisi approdi dapprima sulla soglia di 105 e poi sul buon livello tecnico di supporto a 104,80. Siamo dunque agli sgoccioli di questo 2013, un anno che è iniziato, come ricorderete

Pagine