Financial news

  1. La bilancia commerciale in Svizzera ha visto a gennaio un surplus commerciale a 3,43 miliardi di franchi svizzeri dall'avanzo di 1,51 miliardi della precedente rilevazione (dato rivisto da +1,52 miliardi). Le attese erano per un surplus di 1,20 milia
  2. Balzo dell'export giapponese. A gennaio le esportazioni hanno segnato una crescita pari al +17% rispetto all'anno passato. Contestualmente le importazioni del Paese hanno segnato una flessione del 9%. La bilancia commerciale ha evidenziato un deficit
  3. Spread BTP/Bund a quota 129 punti base nel pomeriggio. Il differenziale sconta un rendimento del BTP decennale italiano in crescita di 4 punti base all'1,64% mentre il rendimento del corrispondente Bund tedesco cede un punto base e si porta allo 0,35
  4. Crescita zero per l’Italia nel quarto trimestre dell’anno rispetto ai tre mesi precedenti. E’ questa la stima preliminare del Pil rilasciata questa mattina dall’Istat. Il dato è migliore delle attese che prevedevano una contrazione dello 0,1
  5. A dicembre la bilancia commerciale britannica ha registrato un rosso di 10,2 miliardi di sterline. A novembre il disavanzo si era attestato a 9,3 miliardi e gli analisti avevano stimato un calo del deficit a 9 miliardi.
  6. Il rimbalzo del greggio, che dopo il -8,67% di ieri attualmente avanza del 5,6%, spinge il comparto energetico e permette ai listini a stelle e strisce di scambiare in territorio positivo. A tre ore dalla chiusura delle contrattazioni il Dow Jones av
  7. A dicembre il deficit della bilancia commerciale statunitense ha fatto segnare il livello massimo degli ultimi due anni a 46,6 miliardi di dollari, il 17,1% in più rispetto al dato precedente. Gli analisti avevano stimato un rosso di 38,7 miliardi.
  8. La bilancia commerciale canadese a gennaio ha messo a segno un disavanzo di 0,6 miliardi, raddoppiato rispetto ai -0,3 miliardi della precedente rilevazione (dato rivisto). Il consenso degli analisti era orientato per un rosso di 1,2 miliardi.
  9. Si prevede una partenza positiva per Wall Street, dopo la debolezza di ieri innescata in scia alla decisione della Bce di non accettare più i titoli di Stato ellenici come garanzia alle aste di liquidità. L'attenzione degli investitori dunque si ri
  10. In tarda mattinata lo spread BTP/Bund si attesta a 126 punti base.In tarda mattinata lo spread BTP/Bund si attesta a 126 punti base. Il BTP decennale italiano di riferimento (la scadenza al primo dicembre 2024) segna un rendimento in calo di un punto

Pagine