Financial news

  1. Segno meno per l’azionario di Eurolandia in scia delle tensioni in arrivo dalla Cina dove, per la seconda volta in una settimana, le autorità hanno bloccato le contrattazioni per eccesso di ribasso (nel corso del pomeriggio si è assistito a un re
  2. Nuova giornata turbolenta per le Borse mondiali con ancora una volta la Cina a innescare la miccia delle vendite. La banca centrale cinese ha nuovamente svalutato lo yuan di ben mezzo punto percentuale (l'entità maggiore dallo scorso agosto). Nel po
  3. Cambio di umore per il petrolio che ha azzerato nell'ultima ora di contrattazioni i forti ribassi evidenziati nella prima parte di giornata. Il future sul Wti viaggia poco sotto la parità a 33,91 dollari al barile, mentre quello sul Brent è risalit
  4. Con una decisione per certi versi coraggiosa, la Cina ha annunciato la sospensione del Circuit Breaker a partire dalla seduta di venerdì 8 gennaio.La norma è entrata in vigore a inizio 2016 ed è subito diventata protagonista delle contrattazioni d
  5. La Bce ha soddisfatto le aspettative del mercato tagliando i tassi di interesse sui depositi di dieci punti base ed estendendo il programma di riacquisto di altri titoli. Questa mossa è stata in gran parte già scontata dai mercati azionari, valutar
  6. Chiusura di ottava con il segno meno per i listini europei il day-after la riunione della Banca centrale europea. A Londra il Ftse100 ha terminato in rosso dello 0,59% a 6.238,29 punti, il Dax e il Cac40 hanno segnato un -0,34 e un -0,33 per cento fe
  7. Centrale del Latte di Torino (Clt) e Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno (conosciuta anche con il nome di Mukki) hanno approvato un'operazione di aggregazione che darà vita al terzo polo lattiero-caseario in Italia. In un comunicato sta
  8. Lombard Odier Investment Managers esprime una visione prudente sulle decisione di giovedì annunciate dalla Bce. Secondo Salman Ahmed, Global Strategist di Lombard Odier Investment Managers "dopo aspettative che indicavano un'altra forte dose di alle
  9. Ieri le parole del presidente della Bce Mario Draghi non sono certo passate inosservate e movimenti scomposti e violenti hanno caratterizzato i bond sovrani europei con lo spread BTP/Bund in volo da circa 100 a 132 punti e poi in ripiegamento gradual
  10. I future su Wall Street percorrono la strada rialzista prima della diffusione dei dati sul mercato del lavoro americano. Come ogni primo venerdì del mese, alle 14.30 ore italiane, verranno diffusi il tasso di disoccupazione, la variazione delle bust

Pagine