In Giappone durante la prossima riunione BoJ del 7-8 aprile è attesa conferma di ulteriore stimolo monetario da giugno-luglio, vista la delusione dell’andamento della ripresa.

La settimana scorsa è terminata con un miglioramento generale del clima, grazie soprattutto alle aspettative di nuove misure pro-eco sulla CINA in particolare, GIAPP, EU. E con una rinnovata serie positiva di DATI economici da UK e USA. Questo ha spinto al rialzo AUD, NZD, GBP, e dato un tono migliore al DOLL, METALLI, PETROLIO, da migliorate prospettive di una ripresa economica. Le conferme comunque continuano differenti, al contrario di quanto COMMENTATO da vari politici, ministri finanziari ed economici. Un rallentamento della crescita ad esempio, anche per VIET, BRL, dati sotto tono per EU, taglio delle aspettative in varie nazioni, anche CH, con pure un rialzo marcato dei fallimenti societari. Dati sotto le aspettative per la GER, seppur ancora dai massimi, con calo inflazione oltre le attese a turbare il sonno della ECB. Vendite al dettaglio e consumi privati in calo in EU, e GIAPP marcato e a sorpresa, contrapposti da un recupero della fiducia consumatori, industriali, servizi in EU. Vendite al dettaglio negative, confermate anche per FF, ESP. Calo dei prezzi produzione, calo di inflazione, ma le banche centrali in EU soprattutto, a ribadire che il pericolo di DEFLAZIONE non sussiste. Stress test sulle BANCHE sostanzialmente positivi, anche se il lavoro di ricapitalizzazione e di ristrutturazione dei bilanci è ancora lungi dall’essere completato, e molti aumenti capitale sono in corso. Con la migliorata situazione finanziaria in GRE, IRL, PORT, ESP, e la nuova guida nel Governo ITL, pressione su YIELDS periferici EU, calo SPREAD lento e graduale. Rendimenti che sono al loro minimo dal 2005, grazie anche alla elevata liquidità presente, e scarse alternative, che portano ad una elevata domanda per le ASTE di breve termine in corso e per i titoli statali. Ma anche qui, situazione contraria sul fronte dei dati economici, dove ad esempio venerdì la ESP ha confermato calo delle vendite al dettaglio, aumento del budget deficit e del deficit pubblico oltre i target, e un ritorno in deflazione. Sostegno anche per gli INDICI, grazie agli elevati utili societari, rendimenti quasi a zero su OBBL, e scarse alternative, e molte speranze di misure ad alimentare la ripresa, e quindi anche la domanda per METALLI, COMMODITY. Sul fronte POLITICA restano intatti i temi TURK, UKR, SIRIA, EGITTO, VEN, e altri. Senza tralasciare l’ampia fase e profonda ristrutturazione del sistema finanziario in CINA, che inizia a colpire banche, immobiliari, in una fase di rallentamento già in corso, oltre le attese. In EU, come confermato pure dalla GER, la fase di disinflazione prosegue, e la ECB non vuole vedere materializzarsi un rischio di DEFLAZIONE, e questa settimana abbiamo la riunione ECB, Draghi, per la decisione di politica monetaria, dove una azione preventiva è sempre possibile. Anche a causa delle sanzioni in corso per la situazione UKR, che portano rallentamento della crescita. La posizione della USA FED, con innesco del TAPERING, ha messo in sofferenza il settore BONDS. Per NZ attesa una stretta alla prossima riunione del 24 aprile, e in ROM dichiarata la fine di allentamento monetario, vista insorgenza dell’inflazione. In GIAPP durante la prossima riunione BoJ del 7-8 aprile è attesa conferma di ulteriore stimolo monetario da giugno-luglio, vista la delusione dell’andamento della ripresa.

Dati Economici:

EU fiducia consumatori marzo -9,3 da -12.7, -3.3 da -3.5, servizi +4.2 da 3.3, sentiment 102.4 da 101.2, clima ind +0.39 da 0.36 – GER prezzi import febbr -0.1. cpi marzo +0.3 e 0.9anno da1,0pc – CH KOF marzo prev gdp 2.0 da 2.2, per 2015 2.1 da 2.3. fallimenti 2013 +3.9pc, Ticino +13.8pc – UK gdp 2013 4trim +0.7 e 1.7anno rivisto da 1.8. curr.acc. 4.trim -22.4bln da -22.8 rivisto da -20.7 – FF spese consumatori febbr +0.1 e -0.3anno. ppi -0.1 e -1.7anno – ITL btp/bund 177. Yield 10anni 3.28. Intesa 4.trim perdita da cancellazioni 5.2bln. BcoPop +8.5, Carige perdita 1.76bln. aste btp, cct 10bln domanda positiva. Ppi 0.0 e -1.4anno – ESP vendite dett febbr -0.5anno inv, inflaz -0.2, budget deficit 2013 6.68pc/gdp. Fallimenti record +6.4pc nel 2013 – AUSTRIA rating AA+, stabile – SEK rating AAA stabile – FINL rating AAA stabile – BEL cpi marzo 0.89 da 0.87anno – TURK fid.cons marzo 72.7 da 69.2 – UNGH disocc 8.6 da 11.6pc del 2013, min 5anni – ROM tassi inv 3.5pc – NZ atteso rialzo tassi durante riunione 24aprile – USA FedEvans tassi rialzo 2.sem 2015. Microsoft +2.5. RedHat utili oltre attese. Blackberry 4.trim -436mln, fatturato -64pc. Spese cons febbr +0.3, entrate priv +0.3. prezzi PCE febbr +0.1 e 0.9anno. Michigan sentiment marzo finale 80.0 da 81.6 – GIAPP Panasonic utili +35pc. Yahoo acqu e Acces per doll 3.2bln, titolo -6.5pc. Sony perdita doll 1.1bln. Governo aumenta spesa, investimenti, dopo calo spese private febbr 2.5pc. cpi febbr +1,0 da 0.9anno, coree 1.3anno, disocc 3.6 da 3.7pc – VIET gdp 1.trim 4.96pc da 6.04 – BRL yields in rialzo, investimenti molto domandati.

Lunedì, 31 Marzo, 2014