Dalla ECB, nessun rischio imminente di deflazione, e una serie di minori DATI economici positivi.

Dalla ECB, nessun rischio imminente di DEFLAZIONE, e una serie di minori DATI economici positivi. Da IMF parere contrario, che vede un rischio deflazione ( e con la forza euro peggiora il rischio ), senza grandi novità nelle sue aspettative globali. Nessuna azione aggiuntiva, di nuova liquidità, come il mercato attendeva in GIAPP. Politica monetaria invariata, visto che il Governo/BoJ si attendono una ripresa dell’economia. Il disappunto è passato sul NIKKEI, in ulteriore ampio calo. Meglio il surplus delle partite correnti, il primo da 5mesi, e leggero calo del deficit commerciale, con buon livello di import / export, e impressione, che Kuroda voglia prima vedere l’impatto sui consumi dopo avere rialzato la tassa. Positive le notizie dalla FF, con una riduzione del deficit di budget, e della bilancia commerciale, con rialzo delle esportazioni. In calo la disoccupazione in CH (anche per la cancellazione dei non più aventi diritto, e fattore stagionale-turismo), e in rialzo le vendite al dettaglio. In rialzo ulteriore i crediti al consumo in USA. Da UK produzione industriale e manifatturiera in ulteriore rialzo, a confermare la crescita economica, e GBP a toccare max 4anni. Dalla CINA, borsa al massimo da 6settimane in attesa di misure di stimolo, vendita auto robuste, e commenti S&P positivi per sistema bancario. In recupero anche YUAN, con segnali positivi. Con questo abbiamo avuto un recupero dell’EURO, e ulteriore pressione sugli INDICI, già a partire dall’apertura Asia, e i peggiori ITL, ESP, quelli che avevano tenuto meglio lunedì. Gli indicatori restano, da overbought, al ribasso, per ulteriore fase correttiva, innescatasi perfettamente. Meglio GBP, sulla scia dei buoni dati economici, in un mercato sempre alla ricerca di rendimento. Rialzo deciso ulteriore per ORO, dopo innesco dei segnali positivi da venerdì. EMERGENTI in rialzo ulteriore, verso massimo 4mesi, con NZD, AUD, RAND (recuperato totale calo da gennaio), YEN, spinta oltre che dalle attese Cina, anche da ricerca diversificazione da intensificarsi crisi UKR, ricerca rendimento. Questo fa soffrire il DOLL. METALLI in calo, NAT GAS in rialzo ulteriore. Per domani è atteso il risultato della riunione FOMC, dove dovrebbe essere confermato un taglio ulteriore del QE di altri 10bln, nel programma TAPERING della FED. Grazie all’andamento positivo delle ASTE del Tesoro USA, rialzo per i BONDS. Stabilità SPREADs. A livello di grafici, EURO/DOLL tetto intatto 1.3820, overboght, base 1.3680.

Dati Economici:

NAT GAS +2.6pc, dopo rialzo 6.5pc lunedì – PETRO sospinto da crisi Ukr, stoccaggi distillato in calo – METALLI calo rame, nikel, stagno – IMF previsione crescit globale ridotte 01pc, 3.6pc per 2014 e 3.9pc per 2015. Rialzate per EU 1.2pc da 1,0, con rischio deflazione. USA invariate, UK la migliore nel G7, Giappone tagliate e dubbi su Abenomics. INDIA deficit pubblico un rischio, tassi possibili rialzi. Riduzione previsione per BRL, ZAR. Per CINA 7,5pc ma necessarie misure e stretta crediti. Emergenti rafforzare economia per fronteggiare rialzo tassi - CH disocc marzo 3.3 da 3.5pc, ticino 5.1pc. tassi ipoteche fisse -0.2/0.4pc 1.trim, 10anni 2.4 da 2,7pc. Vendite dett febbr nominali +0.5 e -0.1pcanno, reali +1.0 e +1,0anno – GER Porsche vendite Cina 1trim +12pc. SuedZucker -15pc – UK prod.ind febbr +0.9 e 2.7anno. manifatt +1.0 e +3.8anno – FF bil comm febbr -3.4 da -5.7bln. budget deficit 25.7 da -27.1bln. BoF gdp 1trim +0.2pc – HFL ABNamro divieto a nuove acquisizioni – ITL btp/bund 165. Yield 10anni 3.20pc. Mediaset -4.8, MPS -6.0, Mediobanca -3.2 – ESP yield 10anni 3.19pc – GRECIA asta 1.3bln breve – UNGH prod.ind.febbr +1.6pc e 8.1anno. vendite auto inv febbr – CECO disocc marzo 8.3 da 8.6pc - URSS uscita capitali 1.trim doll 50.6bln – USA crediti consumo febbr +6.4pc da 5.3pc, doll 16.5bln. City patteggia per doll 1.12bln su mutui. Elililly multa pesante con Takeda, 9bln doll . Aste Tesoro per 64bln, ieri 30bln a 3anni, oggi 21bln a 10anni, domani 13bln a 30anni – GIAPP kuroda, non servono stimoli. Curr.acc. surplus +5.7 a 613bln. Bil comm deficit -1.4pc a 533bln, import +14pc, export +16pc. Bil servizi deficit. Pol mon inv 00/0.10pc, acqu titoli inv 60-70trln. Sentimento lavoratori su eco marzo 57.9 da 53.0 – LATAM prestiti dalla Cina dal 2005 a doll 100bln, in particolare Ven, Arg – Scorea Citybank -29pc succursali – CINA vendita auto +9,0pc marzo. S&P crescita sufficiente per evitare crisi bancaria. Borsa max 6settimane in attesa di stimolo – INDO tassi inv 7,50pc, inflazione in rallentamento – CILE inflaz 3.5pc max 2anni, sopra target, da debolezza peso - USA entrate fisco 2013 +6.1pc a doll 846.2bln record – EMERGENTI per IMF rischi crescenti, crescita robusta rimane.

Mercoledì, 09 Aprile, 2014