Tu sei qui

La RBI taglia tasso sui pronti, occhi puntati Selic brasiliano

Mercoledì, 04 Marzo, 2015

Gli interventi delle banche centrali continuano a dominare le prime pagine economiche della settimana. Dopo il taglio del tasso deciso dalla PBoC, anche la RBI, la banca centrale indiana, ha abbassato il tasso di riferimento sui pronti contro termine di 25 punti base, portandolo al 7,50%, con un intervento a sorpresa volto a “compensare i ritardi nel consolidamento fiscale” e a ottemperare all’annuncio sul budget del primo ministro Modi (il che è sorprendente: il deficit di bilancio più elevato dovrebbe innescare la reazione opposta). La decisione dovrebbe aiutare l’USD/INR a rafforzarsi a 61,7664 (61,8% di Fibonacci sul rialzo da maggio a dicembre 2014), poiché le speculazioni su un altro taglio del tasso dovrebbero capovolgere la propensione di medio termine per l’INR.

In Australia, nel quarto trimestre la crescita del PIL ha subito un’accelerazione dello 0,5% t/t (dallo 0,3% rivisto e a fronte dello 0,6% previsto), la crescita annua è rimasta stabile al 2,5% (rispetto al 2,7% precedente). L’AUD/USD è sceso brevemente a 0,7796 (media mobile a 21 giorni) a Sydney, parallelamente alle vendite sui mercati azionari (ASX 200: -0,54%). Il trend di breve termine rimane positivo, anche se il momentum sta subendo un rallentamento. Si osserva una solida resistenza a 0,7950 / 0,8000 (media mobile a 50 giorni / massimo del trend discendente da ottobre 2014 a febbraio 2015).

A dicembre, l’economia canadese è cresciuta dello 0,3% m/m e del 2,8% a, frenando così il rallentamento del PIL annuo, attestatosi al 2,4% t/t su base annualizzata nel quarto trimestre (rispetto al 2,0% previsto e al 2,8% precedente). La crescita del terzo trimestre è stata rivista al rialzo, dal 2,8% al 3,2% a. Le cifre sono perfettamente in linea con il 2,5% previsto dalla BoC. Sebbene il rischio costituito dall’impatto negativo del calo dei prezzi del petrolio non sia del tutto superato, perdono quota le previsioni di un altro intervento ravvicinato sui tassi. Il mercato prevede che, all’odierna riunione di politica monetaria, si opterà per il mantenimento dello status quo allo 0,75%.

Mercoledì, 04 Marzo, 2015
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi