Tu sei qui

Euro in caduta libera alla ricerca di un supporto

Lunedì, 16 Marzo, 2015

L’Euro è crollato sotto 1,05 nei confronti del Dollaro USA per la prima volta dal gennaio 2003. A provocarne la discesa, un cocktail di tre ingredienti principali: 1. forza del Dollaro USA per l’aspettativa di un prossimo rialzo dei tassi d’interessi da parte della Federal Reserve 2. debolezza dell’Euro legata all’inizio del programma di acquisti di Titoli di Stato europei da parte della Banca Centrale Europea 3. timori di una “Grexit”.
Negli USA, nel mese di febbraio la disoccupazione è diminuita al 5,5% e sono stati creati 295.000 nuovi occupati nel settore non agricolo. Il livello del 6%-5,5% di disoccupazione USA era l’obiettivo che la FED si era data (quando la disoccupazione sfiorava il 10% nel 2010-2011) per considerare un rialzo dei tassi d’interesse, prossimi allo zero dal 2008.
In Europa, il tasso di disoccupazione è più del doppio, all’11,2%.
Richard Fisher, Presidente della Federal Reserve di Dallas, il 9 marzo ha detto che alzare i tassi d’interesse prima permetterebbe un percorso più graduale Il 9 marzo è iniziato il Quantitative Easing europeo. L’11 marzo, in un discorso sulla politica monetaria a Francoforte, il Presidente della BCE Mario Draghi ha rivendicato l’effetto del Quantitative Easing “Funziona, la BCE sta sostenendo la ripresa, mette al riparo l’area Euro dai rischi di contagio della crisi greca”.
La corsa agli acquisti di Titoli di Stato col lancio del Quantitative Easing BCE ha schiacciato i rendimenti al limite della ragionevolezza. Il Titolo di Stato decennale Germania (rating S&P AAA, una dei pochi tripla A rimasti) è sceso sotto lo 0,2% di rendimento annuo, meno di un decimo del rendimento del Titolo di Stato decennale USA al 2,24%, un picco storico dello spread T-Note USA/Bund. Anche il decennale del Portogallo all’1,55% (con rating S&P BB, inferiore all’investment grade), rende meno del Titolo USA (rating S&P AA+).

Lunedì, 16 Marzo, 2015
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi