Tu sei qui

Australia: crollo degli investimenti aziendali a ottobre

Giovedì, 26 Novembre, 2015


Le ricadute dello scandalo Petrobras colpiscono il BRL

di Arnaud Masset

Lo scandalo per corruzione di Petrobras continua a occupare le prime pagine dei giornali e intanto prosegue l’inchiesta. Cadranno altre teste. Ieri Dilma Rousseff ha subito un altro colpo, legato all’arresto di Delcidio do Amaral - uno degli ultimi sostenitori chiave di Rousseff, a capo della Commissione Economica del Senato - sospettato di aver tentato di interferire con l’inchiesta in corso. Si tratta di un’altra battuta d’arresto per Rousseff, ma anche per l’economia brasiliana, perché rallenterà il processo di ripresa, rinviando l’approvazione delle misure di austerità. Il messaggio chiave è che l’economia brasiliana continua a scivolare in una recessione sempre più marcata, mentre perdura lo stallo politico e prosegue l’inchiesta sulla corruzione. Sull’onda delle notizie, ieri l’USD/BRL ha compiuto un balzo dell’1,25%. Il real brasiliano dovrebbe rimanere sotto pressione, fintantoché gli investitori elaborano le informazioni.

Australia: investimenti delle aziende contro mercato di carta

di Yann Quelenn

Quando calano i prezzi delle materie prime, c’è un trasferimento della ricchezza fra esportatori (produttori) e importatori di materie prime. Il calo favorisce le industrie che hanno bisogno delle materie prime quali fonti principali per la produzione di prodotti. L’Australia è dalla parte degli esportatori. Gran parte delle entrate australiane deriva, infatti, dall’estrazione di oro, argento, platino e di altri metalli.

Giovedì, 26 Novembre, 2015
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi