Tu sei qui

Attenzione sul rapporto sul lavoro USA

Venerdì, 04 Dicembre, 2015


Tutta una questione di aspettative

di Arnaud Masset

Dopo il brusco rally dell’EUR di ieri – grazie alla BCE – il mercato si prepara al rapporto sul lavoro in uscita nel pomeriggio negli USA. Sulla scia del dato nettamente positivo del mese scorso (un incremento di 271 mila unità nelle buste paga), il mercato prevede che l’Ufficio Statistico sul Lavoro pubblichi una cifra inferiore, pari a 200 mila unità (previsione media). Ovviamente la posta in gioco è alta, perché un rilevamento più elevato suggellerebbe un rialzo del tasso della Federal Reserve a dicembre. Al momento, il mercato sconta un decollo nel mese in corso (la probabilità, ricavata dal tasso OIS, ha raggiunto il 75%). Dal nostro punto di vista, il rischio di un calo del dollaro dovuto a un risultato catastrofico metterebbe a repentaglio la fiducia degli investitori in una stretta imminente. Il decollo dei tassi è già messo in conto. Ciò nonostante, vale la pena ricordare che la BCE ha reso la vita più facile per la Fed, perché Janet Yellen aveva detto che il dollaro forte è uno dei fattori principali che potrebbe impedire alla banca centrale di intervenire. Per il momento, in vista del dato odierno sulle buste paga (NFP), l’EUR/USD si muove lateralmente intorno a 1,09.

BNS in procinto di reagire a Draghi

di Yann Quelenn

Prima della riunione della BCE, i mercati avevano sovrastimato l’intervento di Draghi. Il presidente Mario Draghi ha deciso di abbassare il tasso sui depositi presso la banca centrale dal -0,2% al -0,3%, di prorogare l’allentamento quantitativo fino marzo 2017 (i mercati avevano previsto una proroga di almeno un anno), mantenendo invece inalterato, contro tutti i pronostici, il ritmo del QE. Ne è seguita una forte delusione dei mercati, l’EUR/USD è volato appena sotto 1,1000, le borse hanno chiuso la seduta in profondo rosso, gran parte degli indici ha perso più del 3%.

Venerdì, 04 Dicembre, 2015
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi