Tu sei qui

Wall Street sottotono, ma brilla PVH

Martedì, 02 Giugno, 2015

Avvio in rosso per i maggiori indici azionari statunitensi. L'*S&P 500 *segna un calo dello 0,25% mentre il *Nasdaq *cede lo 0,29% e il *Dow Jones *accumula uno svantaggio di 0,23 punti percentuali sul riferimento.

In assenza di dati macroeconomici di rilievo, gli States si rivolgono all'Europa da dove giungono segnali contrastanti sul dossier greco. Ci sarebbero infatti due proposte in campo per un intesa tra Bruxelles e Atene: da un lato quella ufficiosamente elaborata dalla ex-Troika riunitasi ieri a Berlino e dell'altro quella annunciata dal premier greco Tsipras, che ha dichiarato di avere inviato un documento completo ai leader europei riunitisi in Germania. Di certo la reazione di parziale ottimismo dei mercati azionari (con forti recuperi soprattutto in Italia e Spagna) è stata accompagnata da forti vendite sui bond sovrani (quindi da un balzo dei rendimenti) e da un apprezzamento dell'euro sul dollaro. A questi fattori sembrano guardare oggi anche i mercati americani, che pure attendono il discorso di Lael Brainard, membro del board della Federal Reserve.

Durante i primi scambi *Medtronic *si muove in controtendenza e segna un rialzo dello 0,52% a quota 77,10 dollari. Il colosso delle tecnologie biomediche quotato a New York, ha chiuso il 24 aprile scorso il proprio quarto trimestre con ricavi in crescita del 7% a 7,3 miliardi di dollari. Nel periodo l'utile per azione non-Gaap si è attestato a 1,16 dollari (-2%) contro un consensus degli analisti di 1,11 dollari. L'utile per azione previsto per l'esercizio in corso è di 4,30-4,40 dollari (tenendo conto di un impatto di 0,4-0,5 dollari derivante dall'impatto di cambi sfavorevoli).

Sottotono il titolo di *Wal-Mart *che si allinea all'andamento dei mercati cedendo lo 0,27% e riportandosi a quota 74,53 dollari. Dal prossimo luglio il colosso Usa della distribuzione dovrebbe incrementare di almeno 10 dollari al mese gli stipendi di ingresso e di lungo termine di circa 500 mila dipendenti statunitensi, su un totale di 1,3 milioni di lavoratori attivi negli States.

Martedì, 02 Giugno, 2015
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi