Tu sei qui

Wall Street chiude la seduta in ribasso, ad agosto perso oltre il 6%

Martedì, 01 Settembre, 2015

Avvio di settimana negativo a Wall Street. Il Dow Jones ha perso lo 0,69%, l'S&P 500 lo 0,84% e il Nasdaq Composite l'1,07%. Il forte rialzo dei titoli del settore energetico non è bastato a risollevare un mercato penalizzato dalle preoccupazioni di un rialzo dei tassi di interesse a settembre da parte della Fed.
Il mese di agosto si chiude con performance molto negative. Il Dow Jones lascia sul terreno il 6,57%, l'S&P 500 il 6,26% e il Nasdaq Composite il 6,86%.
L'Indice PMI Chicago (attivita' manifatturiera) è peggiorato nel mese di agosto scivolando a 54,4 punti da 54,7 punti. La rilevazione è risultata inferiore alle attese degli addetti ai lavori, fissate su un indice pari a 54,7 punti, ma rivela che l'economia del Midwest continua a crescere sebbene a un tasso inferiore.

Sul fronte societario Cal-Maine +5,71%. BB&T Capital Markets ha alzato il rating sul titolo del gruppo alimentare a buy da hold.
Phillips 66 +2,36%. Berkshire Hathaway, holding del miliardario Warren Buffett, ha annunciato di aver incrementato la partecipazione nella società di raffinazione al 10,8% del capitale.
Twitter +3,5%. SunTrust Robinson Humphrey ha migliorato la raccomandazione sul titolo del social media a buy da neutral.
Netflix -2,21%. Il gruppo dei video in streaming ha annunciato che non rinnoverà il contratto per la diffusione dei suoi contenuti con l'operatore via cavo Epix.
PayPal -0,11%. Secondo la rivista Barron's, l'azienda leader nei pagamenti elettronici potrebbe vedere la sua valutazione crescere del 40% fino a 46 dollari per azione se riuscirà a spingere sull'innovazione del suo business.
Chevron +0,62%. Il petrolio (Wti) ha chiuso in rialzo dell'8,8% a 49,20 dollari al barile.

Martedì, 01 Settembre, 2015
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi