La casa automobilistica Volkswagen ha archiviato il terzo trimestre in rosso e ha anticipato che i risultati del 2015 saranno negativamente impattati dallo scandalo sulle emissioni scoppiato a fine settembre e ribattezzato Dieselgate. Nel periodo luglio-settembre il gruppo di Wolfsburg ha riportato una perdita netta di 1,7 miliardi di euro, contro l'utile di quasi 3 miliardi del corrispondente periodo del 2014. In rosso anche il risultato operativo che si è attestato a -3,48 miliardi, sotto le stime degli analisti ferme a un -3,27 miliardi. I ricavi sono invece saliti del 5% a 51,5 miliardi.
Per l'intero 2015, Volkswagen prevede vendite stabili con ricavi attesi in crescita del 4%. Tuttavia, "a causa di oneri relativi alle irregolarità nel software utilizzato per alcuni motori diesel, ci aspettiamo un significativo calo dell'utile operativo 2015", si legge nella nota odierna.

Mercoledì, 28 Ottobre, 2015