(ANSA) - MILANO, 29 OTT - Marco Fossati, socio al 5% di
Telecom, all'indomani delle parole dell'a.d di Mediobanca,
Alberto Nagel, in difesa di Telefonica ribatte: gli spagnoli
''hanno a cuore i propri interessi e tengono in minoranza l'85%
dell'azionariato''. I soci italiani ''dovrebbero avere la
decenza di non fare dichiarazioni a favore di Telefonica'',
aggiunge il numero uno di Findim, convinto che ''Le azioni ed i
voti si dovrebbero contare e non pesare''.

Martedì, 29 Ottobre, 2013