Tu sei qui

Sottotono le assicurazioni a metà mattinata, Minucci fa il punto sul settore in Italia

Venerdì, 03 Luglio, 2015

A metà mattinata il comparto assicurativo italiano mostra performance poco vivaci con l'indice Ftse Italia Alla Share Insurance *cede lo 0,27 per cento. *Generali *dopo un primo rialzo cede lo 0,18%, *Unipolsai *perde lo 0,36%, mentre *Cattolica *perde lo 0,71%. Inverte la rotta anche *Vittoria Assicurazioni (-1,66%) mentre *Unipol *perde lo 0,49 per cento. Del paniere dell'indice settoriale dedicato alle compagnia fa parte anche *Mediolanum *che cede lo 0,46%.

Ieri del Aldo Minucci, presidente dell'Ania (l'associazione nazionale delle compagnie assicurative), ha posto in evidenza ieri che alla fine del 2014 gli investimenti complessivi delle compagnie hanno raggiunto i 630 miliardi, il 12% in più rispetto all'anno precedente. "Quasi la metà degli investimenti delle compagnie è rappresentata da titoli di Stato italiani, che hanno sempre garantito rendimenti soddisfacenti e che oggi consentono di registrare significative plusvalenze potenziali", ha aggiunto Minucci, anche se il perdurare dei bassi di interesse adesso impone una diversificazione.

In questo senso Minucci promuove l'ampliamento delle possibilità di investimento delle compagnie con la facoltà di erogare finanziamenti diretti alle imprese, di investire in minibond, titoli cartolarizzati e operazioni di private placement. Lo scorso anno le compagnie assicurative hanno destinato 12 miliardi di euro alle imprese italiane, un valore piccolo, ammette lo stesso Minucci, in rapporto al portafoglio complessivo, ma importante in questa fase di crisi.

Per ampliare questi finanziamenti all'economia reale delle compagnie assicurative (mantenendo ovviamente in sicurezza i conti delle assicurazioni Ndr) Minucci chiede che la possibilità di garanzie ai finanziamenti da parte di istituzioni pubbliche e private in modo da ridurre l'esposizione al rischio di default.

Venerdì, 03 Luglio, 2015
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi