La Banca centrale russa ha deciso stamattina di lasciare invariato il livello del tasso di interesse centrale all'11%. Le previsioni di consensus scontavano un taglio al 10,5%. Si sarebbe trattato del terzo taglio da giugno quando i tassi si trovavano al 12,5%. Nonostante la decisione a sorpresa il rublo è tornato a essere quasi invariato sui mercati valutari dopo un'iniziale movimento di rafforzamento.

Venerdì, 30 Ottobre, 2015