Il Consiglio di Amministrazione della Recordati ha esaminato i risultati consolidati preliminari dell’esercizio 2014 e le strategie di sviluppo e gli obiettivi del gruppo per il periodo 2015-2017. I risultati consolidati consuntivi dell’esercizio 2014 saranno sottoposti per approvazione al Consiglio di Amministrazione del 4 marzo 2015.

Questi i principali risultati consolidati di Recordati per l’esercizio 2014: i ricavi consolidati sono stati pari a 987,3 milioni di euro, sono in crescita del 4,9% rispetto al 2013 grazie all’incremento del 7,8% dei ricavi internazionali. L’Ebitda è stato pari a 273,8 milioni di euro, in crescita del 19,0% rispetto al 2013, con un’incidenza sui ricavi del 27,7%.

L’utile operativo si è attestato a 231,0 milioni di euro, in crescita del 18,2% rispetto all’anno precedente, con un’incidenza sui ricavi del 23,4%. L’utile netto si è stato pari a 161,2 milioni di euro, +20,6% rispetto al 2013.

“Nell’anno appena trascorso sono state intraprese iniziative importanti per lo sviluppo futuro ed è migliorata significativamente la redditività delle attività del Gruppo”, ha dichiarato Giovanni Recordati, Presidente e Amministratore Delegato.
“Innanzitutto, nel mese di febbraio è stato firmato un accordo esclusivo di licenza con Apricus Biosciences Inc., per la commercializzazione di Vitaros® (alprostadil), un prodotto topico innovativo per il trattamento della disfunzione erettile, in alcuni paesi europei, in Russia, Ucraina e nella Comunità degli Stati Indipendenti (C.S.I.), in Turchia e in alcuni paesi africani. Nel mese di luglio il U.S. Food and Drug Administration (FDA) ha accettato la richiesta di Orphan Europe di concedere la designazione di farmaco orfano a Carbaglu® (acido carglumico) per il suo utilizzo nel trattamento delle acidemie organiche (AO). Nel mese di settembre è stato firmato un accordo di licenza con Plethora Solutions Limited e Plethora Solutions Holdings Plc, per la commercializzazione di PSD502™ (Fortacin), una formulazione topica in spray di lidocaina e prilocaina per il trattamento dell’eiaculazione precoce, in Europa, Russia, Comunità degli Stati Indipendenti (C.S.I.), Turchia e alcuni paesi nel Nord Africa. A fine settembre Erytech Pharma, società biofarmaceutica francese con la quale la nostra consociata Orphan Europe ha stabilito un accordo esclusivo per la commercializzazione e distribuzione in Europa di Graspa®, ha comunicato risultati positivi dallo studio clinico di fase III del prodotto per il trattamento della leucemia linfoblastica acuta (LLA) in pazienti fragili. In seguito alla comunicazione da parte di Nymox dei risultati degli studi clinici di fase III condotti negli USA sul prodotto NX-1207 per il trattamento dell’iperplasia prostatica benigna (IPB), che non hanno dimostrato un significativo beneficio nei confronti con il placebo, e dopo accurata valutazione negli ultimi mesi, è stato deciso di interrompere il nostro studio europeo e di non completare l’arruolamento dei 340 pazienti previsti”, ha ricapitolato il numero uno della società farmaceutica milanese.

“Per gli anni futuri prevediamo di migliorare ulteriormente la redditività raggiunta nel 2014” ha continuato Giovanni Recordati, specificando come “per il 2015 prevediamo di realizzare ricavi di oltre € 1.000 milioni, un utile operativo di circa € 250 milioni e un utile netto di circa € 175 milioni. Per i prossimi anni continueremo la nostra strategia di crescita sia attraverso lo sviluppo dell’attuale portafoglio prodotti sia mediante acquisizioni e per il 2017 stimiamo di ottenere ricavi di circa € 1.150, con un utile operativo tra il 25 e il 26% delle vendite e un utile netto tra il 17 e il 18% delle vendite”.

Giovedì, 12 Febbraio, 2015