La Sezione Specializzata Impresa del Tribunale ha ordinato a un importante fornitore italiano di connessione internet di inibire a tutti i propri clienti l'accesso al dominio it.rojadirecta.eu. Si tratta, riporta una nota di Mediaset, “di uno dei principali siti che viola sistematicamente il copyright delle gare di Serie A e Champions League”. Contestualmente, la magistratura milanese ha anche vincolato l'azienda di tlc “all'immediata rimozione di tutti i siti con nome ‘rojadirecta’, indipendentemente dal paese in cui sono registrati”. Il giudice ha inoltre fissato una penale di 30.000 euro per ogni giorno di ritardo nell'attuazione del provvedimento.

Mercoledì, 18 Novembre, 2015