Tu sei qui

I timori sulla crescita globale fermano la mano della Fed

Martedì, 22 Settembre, 2015

La Federal Reserve si è astenuta dall’alzare i tassi la scorsa settimana, citando i crescenti rischi intorno alla crescita globale. La Banca Centrale degli Stati Uniti sembra orientata a un approccio che guarda verso l'esterno rispetto all'ultima volta in cui aveva considerato un rialzo dei tassi, una generazione (9 anni) fa. Tuttavia, la mancanza di una stretta monetaria ha dato agli asset ciclici pochi motivi di allegria con l'attenzione del mercato che è rimasto accomodante sul sentiment intorno all’indebolimento della domanda globale. La Cina, in particolare rimane preoccupante, con basso un target di crescita economica e in lotta per arginare il suo mercato azionario. Poca attenzione però è data alla ripresa del suo mercato immobiliare e alle sue relativamente robuste importazioni di materie prime come il rame.

Gli investitori ritornano sull’oro in questi tempi di incertezza. In anticipo sul meeting della Fed di giovedì scorso, gli ETP sull’oro hanno visto afflussi per 40,9 milioni di dollari americani, rispetto alla scorsa settimana. L’oro ha guadagnato circa il 2,15% lo scorso venerdì, mentre il dollaro statunitense ha perso lo 0,6% dopo il meeting del FOMC. Un allentamento della politica monetaria è visto come un indebolimento della valuta da alcuni con l’oro che invece ne trae vantaggio come asset difensivo. Gli ETP sull’oro hanno visto afflussi quasi ogni settimana a partire da metà agosto, quando il prezzo dell’oro ha rotto il livello dei 1100 dollari l’oncia per la prima volta con gli investitori che ne sono stati attratti dal relativo basso costo. La scorsa settimana ha visto i più alti afflussi sugli ETP sull’oro delle ultime 4 settimane e molti hanno beneficiato del quasi 3% sui due giorni della scorsa settimana. Se i prezzi correnti dell’oro continuassero potremmo assistere a ulteriori afflussi su questo bene rifugio nel breve periodo.

Martedì, 22 Settembre, 2015
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi