La crescita mondiale resta moderata, con prospettive irregolari nei principali paesi e regioni. L'aggiornamento di aprile del World Economic Outlook del Fondo Monetario Internazionale rimarca come le prospettive per le economie avanzate stanno migliorando rispetto all'anno scorso. Confermate a +3,5% le previsioni di crescita globale nel 2015, in linea con quanto indicato a gennaio. Le prospettive per le economie avanzate, rimarca il Fmi, stanno migliorando, mentre la crescita nei mercati emergenti si sta indebolendo "per effetto essenzialmente le prospettive più deboli per alcune grandi economie emergenti e dei paesi esportatori di petrolio".
Tagliate le stime sugli Stati Uniti. la prima economia mondiale è vista espandersi al ritmo del 3,1% quest'anno rispetto al +3,6% indicato in precedenza complice anche l'effetto dell'apprezzamento del dollaro Usa. Di contro alzate le stime sul Giappone a +1% dal +0,6% precedente grazie alla sponda della svalutazione dello yen. Effetto valuta anche per l'area euro con il Pil dell'Eurozona stimato dal Fmi a +1,5% nel 2015 rispetto al +1,2% indicato 3 mesi fa. nel 2016 l'eurozona dovrebbe accelerare a +1,6% (dal +1,4% indicato a gennaio).

Martedì, 14 Aprile, 2015