DiaSorin ha lanciato il test per la determinazione quantitativa della Calprotectina in campioni di feci, disponibile solo al di fuori degli Stati Uniti. E' quanto si legge in una nota della società. A seguito del completamento del menù per l’identificazione delle infezioni gastrointestinali, DiaSorin oggi lancia il primo test completamente automatizzato per le malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale, espandendo la propria offerta Clia su piattaforme Liaison in un segmento di mercato in forte espansione.

“Fino ad oggi il primo approccio verso un paziente con importanti sintomi infiammatori intestinali era quello di ricorrere alla colonscopia, metodologia costosa, invasiva e con tempi per ottenere i risultati spesso lunghi, talvolta fino a tre settimane” ha commentato Francesco Colotta, chief medical officer di DiaSorin. “La domanda che i nostri clienti ci hanno posto era quella di risolvere tali limitazioni attraverso una soluzione più flessibile, non invasiva per il paziente, con tempi di risposta più rapidi e che consentisse di determinare per quali pazienti fosse effettivamente necessaria un’ulteriore indagine diagnostica”.

Mercoledì, 14 Gennaio, 2015