Buzzi Unicem pesante a Piazza Affari, dove mostra una flessione di 3,5 punti percentuali a 15,70 euro, in scia alle rinnovati preoccupazioni sull’economia russa fortemente penalizzata dalla continua discesa del petrolio. Il rublo sta inoltre vivendo una nuova fase ribassista nei confronti di dollaro ed euro. Nel secondo trimestre il Pil di Mosca ha mostrato una contrazione del 4,6 per cento. La società del cemento genera in Russia circa il 15% del suo Ebitda e l’8% dei ricavi.

Giovedì, 20 Agosto, 2015