Tu sei qui

Bruxelles pronta a imporre “quote Ue” allo streaming video di Netflix e Amazon

Lunedì, 06 Giugno, 2016

Secondo quanto riporta il Financial Times, Netflix e Amazon rischiano di essere costrette a destinare “almeno” il 20% dei loro cataloghi di video disponibili in streaming alle produzioni europee. Secondo nuove normative allo studio da parte della Commissione Ue, che dovrebbero essere anticipate settimana prossima da Bruxelles ma di cui il Financial Times ha già visto una bozza, gli operatori di video streaming dovrebbero essere anche costretti a dare maggiore spazio in homepage ai film made in Europe. Amazon finora offre i suoi servizi di streaming, all’interno del pacchetto Prime, solo in Gran Bretagna, Germania e Austria, mentre Netflix è già presente in Gran Bretagna, Irlanda, Svezia, Danimarca, Finlandia, Norvegia, Austria, Belgio, Francia, Germania, Lussemburgo, Italia, Portogallo e Spagna. La nuova regolamentazione rientra in più ampio piano di Bruxelles che mira a fare crescere gli investimenti nel settore cinetelevisivo della Ue. E, per quanto riguardo il nuovo comparto dello streaming video, parte anche dalla considerazione che in generale i broadcaster tradizionali, come la Bbc, investono circa il 20% del fatturato in contenuti, contro appena l’1% delle società come Netflix.

(RR)

Giovedì, 19 Maggio, 2016
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi