Tu sei qui

Borsa italiana vola con trimestrali: Ftse Mib +2,06%. Yoox, Mediobanca ed Enel sotto i riflettori

Venerdì, 08 Maggio, 2015

Mercati azionari europei in forte rialzo. Il Ftse Mib ha chiuso a +2,06%, il Ftse Italia All-Share a +2,01%, il Ftse Italia Mid Cap a +1,65%, il Ftse Italia Star a +2,07%.

Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata segnaliamo che negli USA il Dipartimento del Lavoro ha reso noto che, nel mese di aprile i nuovi posti di lavoro, nei settori non agricoli, sono aumentati di 223 mila unita'. Il dato e' lievemente inferiore alle attese degli analisti che si aspettavano una crescita di 224 mila impieghi. Rivista però al ribasso la rilevazione di marzo a 85 mila impieghi dai 126 mila precedenti. Il tasso di disoccupazione e' sceso lievemente al 5,4%, in linea con il consensus. Il salario orario medio e' cresciuto dello 0,1% su base mensile a fronte di un incremento dello 0,2% atteso dagli analisti. Negli Stati Uniti a marzo le scorte all'ingrosso hanno fatto segnare un incremento dello 0,1% m/m, inferiore al valore atteso dagli economisti, pari a +0,3%. Nel mese di febbraio le scorte erano cresciute dello 0,2% su base mensile. In marzo in Germania la produzione industriale e' diminuita inaspettatamente: l'Ufficio di Statistica Destatis ha indicato un calo pari allo 0,5% rispetto al mese precedente. Il dato e' risultato inferiore sia alle attese degli analisti (pari a +0,4%) che alla rilevazione precedente pari al +0,2%. L'Istituto Nazionale di Statistica spagnolo ha comunicato che la produzione industriale in Spagna è cresciuta del 2,9% in marzo rispetto allo stesso periodo del 2014 dopo l'incremento dello 0,9% registrato a febbraio. Gli analisti avevano stimato un incremento della produzione industriale dell'1,2% su base annuale. Nel Regno Unito in marzo la Bilancia Commerciale ha registrato un deficit pari a 10,1 miliardi di sterline, in calo rispetto al dato di febbraio pari a -10,8 mld (rivisto da -10,3 mld) e risultando superiore alle attese (-9,8 mld di sterline). In Italia l'Istat ha comunicato che a marzo 2015 l'indice destagionalizzato della produzione industriale è cresciuto dello 0,4% rispetto a febbraio. Corretto per gli effetti di calendario, a marzo 2015 l'indice è aumentato in termini tendenziali dell'1,5% (i giorni lavorativi sono stati 22 contro i 21 di marzo 2014).

Venerdì, 08 Maggio, 2015
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi