Tu sei qui

Borsa italiana: Ftse Mib +1,20%. Italia-Svizzera: Yoox balza in avanti con trattative Richemont, WDF affonda dopo offerta Dufry

Lunedì, 30 Marzo, 2015

Mercati azionari europei in progresso con Wall Street. Il Ftse Mib ha chiuso a +1,20%, il Ftse Italia All-Share a +1,23%, il Ftse Italia Mid Cap a +1,45%, il Ftse Italia Star a +2,70%.

  • Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata segnaliamo che negli USA i redditi personali sono cresciuti dello 0,4% a febbraio, a fronte di un +0,3% atteso degli economisti, dallo 0,3% rilevato in gennaio, rivisto da +0,3%. La spesa per consumi personali e' risultata pari a +0,1% nel mese di febbraio, poco inferiore alle attese (pari a +0,2%) e dopo una lettura pari al -0,2% nel mese di gennaio. *La National Association of Realtors ha reso noto che negli USA l'indice Pending Home Sales (vendite di case con contratti ancora in corso) ha evidenziato un incremento del 3,1% m/m a febbraio, sui livelli massimi da giugno 2013 e nettamente superiore alle attese degli addetti ai lavori che avevano stimato una crescita pari allo 0,4% m/m. Il dato e' inoltre superiore al +1,2% m/m registrato nel mese precedente. L'indice è salito a 106,9 punti dai 103,7 di gennaio. Venerdì scorso Janet Yellen, governatore della Federal Reserve, ha dichiarato che un rialzo dei tassi "potrebbe essere giustificato" quest'anno, a patto che la ripresa dell'economia USA sia costante. Anche se è molto probabile che l'aumento dei tassi sia in arrivo nella seconda parte dell'anno, i successivi rialzi saranno graduali, ha comunque precisato Yellen. Nel mese di marzo l'indicatore del clima economico per l'area dell'euro è cresciuto a 103,9 punti dai 102,3 punti della rilevazione precedente. Il dato è risultato inferiore alle attese fissate per un valore pari a 103,1 punti. In Germania, l'Ufficio Federale di Statistica (Destatis) ha reso note le stime preliminari sull'inflazione. Nel mese di marzo l'indice dei prezzi al consumo è cresciuto dello 0,5% su base mensile dopo la variazione dello 0,9% del mese precedente ed è aumentato dello 0,3% su base annuale, risultando in linea con le attese. In Italia l'Istat ha reso noto che a marzo l'indice del clima di fiducia dei consumatori in base 2005=100 sale sale a 110,9 da 107,7 di febbraio (rivisto da 110,9).

Lunedì, 30 Marzo, 2015
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi