Tu sei qui

Borsa italiana: Ftse Mib +1%. Draghi: bene QE, euro/dollaro su minimi da 2003. Telecom e Finmeccanica brillanti, brusco stop per Brunello Cucinelli

Mercoledì, 11 Marzo, 2015

Il Ftse Mib segna +1%, il Ftse Italia All-Share +0,95%, il Ftse Italia Mid Cap +0,44%, il Ftse Italia Star +0,67%.

Mercati azionari europei in deciso rialzo. Ieri sera a Wall Street l'S&P 500 ha terminato a -1,70%, il Nasdaq Composite a -1,67%, il Dow Jones Industrial a -1,85%. I future sui principali indici USA al momento sono in rialzo dello 0,3-0,4 per cento. A Tokyo il Nikkei 225 ha chiuso a +0,31%, a Hong Kong l'Hang Seng a -0,75%, a Shanghai il CSI 300 a +0,11%.

  • Ottimo inizio di seduta per i mercati azionari europei: Mario Draghi sta parlando al Centro per gli Studi Finanziari di Francoforte, sostenendo l'efficacia del QE e confermando la politica monetaria accomodante della BCE. L'euro tocca il nuovo minimo dal 2003 contro dollaro a 1,0638 (al momento 1,0655).*

  • In forte rialzo Telecom Italia (+3,9%) grazie alle dichiarazioni a Repubblica del presidente di Cdp, Franco Bassanini,* relative al piano per la banda ultralarga, con investimenti comuni e controllo in mano a Telecom. Si torna inoltre a parlare di imminente fusione tra Wind e 3 Italia, ipotesi favorevole a Telecom poichè determinerebbe una riduzione delle pressioni competitive. Infine, ieri l'a.d. di Telecom Marco Patuano ha dichiarato che la società tratta anche con l'americana Netflix per per la fornitura di contenuti a richiesta, dopo l'accordo già raggiunto con Sky e i negoziati avviati con Mediaset (+1,1%).

  • Non si ferma il rialzo di Finmeccanica (+3,4%)* a seguito delle parole dell'a.d. Mauro Moretti in audizione presso la commissione Industria del Senato. Il manager ha dichiarato che l'esercizio 2014 potrebbe chiudersi in utile, nonostante il rosso da 24 milioni di euro al 30 settembre.

Mercoledì, 11 Marzo, 2015
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi