Tu sei qui

Borsa italiana: Ftse Mib -0,88%. Rischio default Grecia in primo piano. Bancari, lusso e utility in calo, bene Salini e Yoox

Lunedì, 27 Aprile, 2015

Il Ftse Mib segna -0,88%, il Ftse Italia All-Share -0,81%, il Ftse Italia Mid Cap -0,82%, il Ftse Italia Star -0,28%.

  • Mercati azionari europei deboli in avvio: le trattative con la Grecia sono in stallo dopo l'Eurogruppo di Riga, si avvicina il default di Atene, secondo indiscrezioni la Germania ha pronto un piano per fronteggiare questa eventualità.* Il DAX segna -0,3%, il CAC 40 -1%, il FTSE 100 -0,5% e l'Ibex 35 -0,8%. Venerdì scorso a Wall Street l'S&P 500 ha terminato a +0,23%, il Nasdaq Composite a +0,71%, il Dow Jones Industrial a +0,12%. I future sui principali indici USA al momento sono in sostanziale pareggio. A Tokyo il Nikkei 225 ha chiuso a -0,18%, a Shanghai il CSI 300 a +2,23%, mentre a Hong Kong l'Hang Seng segna +1,5%.

  • Tornano a salire rendimenti e spread della periferia-euro mentre gli investitori si rifugiano nel Bund. Perdono quota le utility *come A2A (-2,1%) ed Enel (-1,7%), legate a doppio filo ai bond. In calo anche i bancari con Banco Popolare (-1,8%), UBI Banca (-1,2%) e Credem (-3,9%), quest'ultima penalizzata dalla decisione di Exane di peggiorare il giudizio sul titolo da NEUTRAL a UNDERPERFORM.

  • Vendite sul lusso con Tod's (-1,3%) *e Salvatore Ferragamo (-2,8%): Equita ha peggiorato la raccomandazione sul titolo da BUY a HOLD.

  • Inizio di ottava molto volatile per Yoox (+2%) che parte molto male (oltre -3%), e poi inverte la rotta* dopo che venerdì scorso il cda ha approvato il progetto di fusione con Net a Porter e la proposta di aumentare, a pagamento e in via scindibile, il capitale sociale per un importo massimo di 200 milioni di euro.

  • In verde Mediaset (+1,1%) grazie a voci relative a un interesse di Sky per Mediaset Premium. Altri rumor citano il fondo sovrano del Qatar.*

Lunedì, 27 Aprile, 2015
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi