Partenza sulla parità per Piazza Affari dopo lo scivolone di ieri con il mercato che è rimasto parzialmente deluso dalle mosse annunciate da Mario Draghi al termine della riunione della Banca centrale europea. L’Eurotower ha tagliato il tasso sui depositi di 10 punti base portandolo a -0,30%, ha allungato i tempi del quantitative easing fino a marzo 2017, includendo negli acquisti anche i bond locali ma lasciando invariato l’ammontare mensile a 60 miliardi di euro. Oggi l’attenzione si sposta negli Stati Uniti dove nel pomeriggio verranno pubblicati i dati sul mercato di lavoro di novembre, che dovrebbero definitivamente supportare il primo rialzo dei tassi dal 2006 da parte della Fed. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib nei primi scambi si muove sulla parità in area 22.000 punti.

Venerdì, 04 Dicembre, 2015