E' risaputo come i grafici nei timeframe (intervalli temporali) più lunghi siano più regolari perché meno affetti dal rumore di mercato. Tuttavia tante volte i timeframe lunghi hanno l'inconveniente di dover usare stop loss molti ampi per dar spazio alle trade che oltretutto necessitano di più tempo per svilupparsi rispetto ai timeframe inferiori.

Come possiamo combinare i punti di forza dei timeframe lunghi e quelli corti? Con l'analisi multi-timeframe che altro non è che un'analisi dei grafici top-down (dal timeframe più alto a quello più basso).
Questo ci darà la possibilità di capire il contesto generale, analizzare le forze di lungo periodo e ipotizzare dove i prezzi sono diretti per poi scendere nei timeframe inferiori e cercare entrate più precise per cogliere i movimenti ipotizzati nei timeframe superiori.

Solitamente si consiglia di usare almeno due timeframe, uno per individuare la direzione dei prezzi e il timeframe più basso per scorgere i punti di entrata e uscita con più precisione.
Quindi se stabiliamo che nel timeframe superiore i prezzi si dirigono verso l'alto, scenderemo nel timeframe inferiore per cercare solo entrate lunghe. Ovviamente se il timeframe superiore è bearish, cercheremo in quello inferiore solo short.

Tuttavia, non tutte le combinazioni di timeframe sono ottimali;  anzi , bisogna sceglierle bene altrimenti si otterranno solo dei segnali conflittuali .

Tra timeframe superiore e inferiore ci deve essere circa un fattore il più possibile vicino a 5.
Per chi usa Metatrader4 i timeframe disponibili sono Mensile, Settimanale, Giornaliero, 4 ore, Orario, 30 Minuti, 15 minuti, 5 minuti, 1 minuto. Con Metatrader5 sono disponbili anche altri timeframe quindi le combinazioni rispetteranno meglio il fattore 5.
Usando Metatrader4, le combinazioni ottimali sono come nella tabella sottostante.

Timeframe superioreTimeframe inferiore

Mensile

Settimanale

Settimanale

Giomaliero

Giornaliero

4 Ore

4 Ore

Orario/30 minuti

Orario

15 minuti

30 minuti

5 minuti

5 minuti

1 minuto

Stabilite su quale timeframe amate aprire e chiudere le vostre trade e poi guardate quale timeframe dovreste consultare per stabilire la direzione dei prezzi.
E' importante rispettare questo schema perché non ha senso per chi fa trading sulla chart a 5 minuti guardare il grafico a 15 minuti per esempio. Ne ricaverebbe solo confusione perché i due timeframe sono troppo vicini.

Così come chi fa trading sul grafico a 15 minuti è bene che stabilisca la direzione sul grafico orario e non su quello a 4 ore perché i due timeframe sono troppo distanti e può capitare che ci sia un trend ribassista di breve sul grafico a 15 minuti inserito in trend rialzista di medio periodo visibile sul grafico a 4 ore.

Qualora si voglia usare più di due timeframe ed aumentare la precisione delle entrate è opportuno rispettare sempre la regola del 5 per scegliere i timeframe. Quindi buone combinazioni sono ad esempio:

  • Settimanale, Giornaliero, 4 Ore.
  • Giornaliero, 4 Ore, Orario.
  • 4 Ore, Orario, 15 Minuti.
  • 4 Ore, 30 Minuti, 5 Minuti.
  • 30 Minuti, 5 Minuti, 1 Minuto.