Se il Dollaro scende il Petrolio sale? E le Borse? E se l'Euro sale i bond scendono?

correlazione tra forex e borse L'era del baratto è finita da secoli, ora tutte le transazioni avvengono in denaro. Frase abbastanza scontata ma nasconde una grossa verità da applicare al mercato delle valute. Se tutti gli scambi sono fatti attraverso lo scambio di valute, allora praticamente ogni scambio influenzerà i rapporti tra le monete. Ovviamente più è grande la transazione maggiore sarà l'effetto.

Quindi non si tratta solo di guardare il grafico del EUR/USD per esempio e giudicare se la moneta unica sale o scende rispetto alla moneta americana. Ci sono forze di mercato esterne, fortissime, che spingono una determinata moneta verso il basso o l'alto.

Introdurremo in questa sede il concetto di correlazione e vedremo a cosa sono correlate principalmente le maggiori valute e come cambiamenti esterni possono influenzare il valore della moneta.

Chiamatele, se volete, correlazioni

predire trend di mercatoLa correlazione è la misura del rapporto tra due variabili. La correlazione può essere positiva e in questo caso le variabili si muovono nella stessa direzione o negativa se si muovono nella direzione opposta. Il tasso di correlazione indica quanto le due variabili sono collegate e si influenzano l'una con l'altra. Un esempio classico di correlazione riguarda le obbligazioni: quando i prezzi delle obbligazioni e dei rendimenti obbligazionari sono inversamente correlati. Quando i prezzi delle obbligazioni aumentano, i rendimenti cadono e vice-versa. IN questo caso si parla di una correlazione negativa tra prezzo e rendimento.

I mercati finanziari sono pieni di correlazioni. E gli investitori professionisti le tengono d'occhio perché, fino a quando un determinato trend dura, le correlazioni (positive o negative) tra l'andamento di azioni, valute e materie prime sono un punto di riferimento per capire come muoversi e quindi come guadagnare.

I più bravi, quelli che guadagnano di più, riescono a intercettare prima degli altri quando alcune correlazioni saltano e a cogliere prima degli altri l'emergere di nuove correlazioni, nuovi trend che nascono.

In questo articolo non entreremo nello specifico dei dati, ma vogliamo solo illustrare le principali correlazioni tra le valute e altri asset finanziari o eventi economici.

Le correlazioni più significative

N.B.: Queste relazioni valgono in condizioni standard e devono essere comunque costantemente riviste a seconda della situazione economica.

Torniamo al caso delle obbligazioni (o 'bond', in inglese)... Ma che cosa hanno a che fare i bond con il Forex?

Tenete sempre in mente che le interrelazioni di mercato influenzano l'andamento delle valute.

In questo caso, i rendimenti obbligazionari possono servire come un eccellente indicatore della forza del mercato azionario. In particolare, i rendimenti delle obbligazioni statunitensi misurano la performance del mercato azionario statunitense, riflettendo così la domanda di dollaro USA.

Diamo un'occhiata a questo scenario:

  • di solito, la domanda per le obbligazioni aumenta quando gli investitori sono preoccupati per la sicurezza dei loro investimenti azionari.
  • Questa fuga verso la sicurezza spinge in alto i prezzi delle obbligazioni e, in virtù della loro relazione inversa,
  • spinge verso il basso i rendimenti obbligazionari. Poiché gli investitori si allontanano sempre di più da azioni e altri investimenti ad alto rischio,
  • aumenta la domanda di strumenti "meno rischiosi" come le obbligazioni degli Stati Uniti e
  • questo rifugio sicuro spinge il dollaro in alto.

Ecco altri interessanti casi di correlazioni tra andamento del cambio tra valute e mercati finanziari (indici, azioni, materie prime):

  • Il Dollaro Americano è negativamente correlato con l'Oro. I due strumenti sono visti come beni sostituti e l'Oro è considerato come un bene rifugio in tempi di incertezza. Quindi solitamente quando il prezzo dell'Oro sale, il Dollaro dovrebbe scendere.
  • L'Euro è invece positivamente correlato con l'Oro. La motivazione risiede non nel fatto che l'Euro sta assumendo il ruolo di anti-Dollaro. Quindi se il Dollaro scende e l'Oro sale, l'Euro tende a salire.
  • La Sterlina Inglese ha una forte correlazione positiva con il petrolio. La produzione di energia è una componente molto importante del PIL inglese e circa il 25% del FTSE 100 è composto da compagnie petrolifere e energetiche. Quindi quando il prezzo del Greggio sale anche la Sterlina dovrebbe giovarne.
  • Lo Yen Giapponese al contrario ha una correlazione negativa con il Petrolio. Essendo un paese esportatore i prezzi dei trasporti salgono alle stelle quando il prezzo del petrolio sale danneggiando così l'economia giapponese e lo Yen.
  • Il Franco Svizzero ha una correlazione particolare, è infatti direttamente proporzionale a guerre e periodi di incertezza politica. La Svizzera infatti ha sempre svolto un ruolo neutrale durante le guerre e tutt'ora queste ragioni storiche sono percepite e gli investitori considerano il Franco Svizzero una moneta rifugio in tempi di incertezza.
  • Il Dollaro Canadese e Australiano sono invece positivamente correlati con le Commodities. Essendo entrambi grossi produttori ed esportatori di materie prime, in tempi in cui le commodities iniziano trend rialzisti, è solitamente un buon momento per andare long su queste due monete.

Queste relazioni sono alla base dei principi dell'analisi intermarket, un concetto che si è sviluppato solo da un paio di decenni e che ora ricopre un ruolo fondamentale nell'analisi e la previsione dei futuri movimenti degli asset finanziari.