Uno degli errori comuni dei trader, anche quelli più esperti, è quello di focalizzare la propria attenzione nel timeframe che si usa per operare. Il trader quindi avrà la sua chart aperta osservando attentamente i prezzi e gli indicatori cercando di scovare un'opportunità di entrata. Questo metodo potrebbe anche portare dei risultati, ma questi risultati potrebbero essere molto migliorati con un approccio strutturato.

Per capire meglio di cosa stiamo parlando pensiamo ad un trader la cui strategia è quella di seguire il trend nel grafico a 15 minuti. Nella sua chart a 15 minuti comincia a emergere un promettente trend rialzista...ecco il segnale: BUY!
Tuttavia i prezzi non continuano come voluto ma rimbalzano poco dopo e cominciano a scendere inesorabilmente.
Il trader infatti si era accorto che il trend rialzista nella sua chart non era altro che un rintracciamento di un trend ribassista nel grafico orario dove i prezzi erano andati a ritestare un supporto diventato resistenza.

Un altro esempio è quando un trader azzecca un'ottima entrata nel suo grafico orario e i prezzi vanno nella sua direzione. Per paura che la trade giri contro di lui, il trader decide di chiudere l'operazione chiudendo con un piccolo profitto.

 

Tuttavia i prezzi continuano e danno vita ad un trend fantastico che sarebbe stato molto profittevole.
Il trader infatti non si era accorto che nel timeframe superiore i prezzi erano appena rimbalzati dalla parte bassa di un canale rialzista e la trade poteva essere proseguita più a lungo visto che un naturale target sarebbe stata la parte alta del range.

 

Che cosa è successo? Che cosa ha sottovalutato il trader? La risposta è il contesto generale.

Negli articoli seguenti cercheremo di dare delle indicazioni su come interpretare e sfruttare il contesto generale e i timeframe superiori per migliorare il vostro trading sul forex.