Alphabet: la capogruppo di Google sorpassa AppleQuasi nessuno sapeva che dietro il gigante tecnologico Google si nascondeva una holding dalle molteplici caratteristiche sbalorditive, ovvero Alphabet. Recentemente, su tutti i migliori quotidiani e in tutti i telegiornali, ha fatto scalpore la notizia del sorpasso di tale società nei confronti della temutissima Apple (presente ormai da molti anni nei mercati degli smartphone, tablet, pc e altro ancora) sotto l’aspetto del valore. In borsa, soprattutto grazie alle sottovalutate aspettative nei confronti degli ultimi risultati aziendali, il sorpasso di Alphabet, nei confronti dell’azienda dalla mela morsicata, ha creato non poche discussioni su quali siano le sorti delle due protagoniste e su quali siano i prossimi sorpassi. Oltre che al team di Google, a festeggiare sono stati sicuramente tutti gli investitori che da sempre ripongono in tale azienda la propria fiducia in attesa di essere ripagati. Nonostante i risultati della trimestrale siano stati straordinari ed in netto aumento rispetto a molti degli scorsi periodi, l’entusiasmo del così tanto ambito primo posto è stato subito affievolito dalla notizia di un nuovo recupero di Apple che è riuscita a tornare in vetta.

Alphabet non ha nulla da temere e non sarà di certo un secondo posto a fermare il suo lavoro straordinario, pieno sempre di novità all’avanguardia e di buoni propositi di crescita per i periodi in avvenire. Ad Apple vanno i nostri più sinceri auguri ed il nostro ricordargli di avere alle calcagna un gigante pronto a darle del filo da torcere in questa battaglia dei valori.

Crescita record per gli utili e i ricavi di Alphabet

Entrando più nel dettaglio possiamo iniziare a parlare di alcuni importanti dati rinvenienti dalla gestione del quarto trimestre della società. La soglia dell’utile per azione ha toccato quota 8,67 dollari, dato notevolmente al di sopra delle aspettative degli analisti che puntavano al massimo ad 8,09. Buone notizie arrivano anche per quanto riguarda i ricavi giunti a ben 21,32 miliardi di dollari, con circa 0,55 miliardi in più rispetto alle dichiarazione degli studiosi. Com’ è chiaro pensare, i risultati di Alphabet derivano in maniera molto sostanziosa da Google, che infatti detiene l’importanza maggiore all’interno della struttura. Ruth Porat, importantissima figura all’interno della società, ha ribadito che la forte crescita di quest’ultimo periodo rispecchia in maniera perfetta la dinamicità di tutte le attività svolte ed ha infine espresso la sua soddisfazione nel poter cercare di migliorare la qualità della vita dei propri clienti anno dopo anno attraverso i propri beni e servizi.

Come ultimo importante dato, anche per approfondire il miglioramento rispetto a periodi precedenti, dobbiamo prendere in riferimento i colossali ricavi rinvenienti da pubblicità di Google esplosi a 19,08 miliardi di dollari che, tradotti in percentuale e rapportati allo stesso lasso di tempo dell’anno scorso, hanno fatto segnare un incoraggiante +17%.

La grande diversificazione del colosso Google

La grande diversificazione del colosso GoogleConosciuto come uno dei più importanti motori di ricerca (se non proprio il più importante) all’interno di internet, Google può godere di una grande diversificazione che le permette di essere leader in molti settori diversi e di poter quindi godere di entrate provenienti da una molteplicità di attività. I grandi investimenti attuati nel corso degli anni hanno permesso alla società sia di sviluppare notevoli capacità di progettazione sia di incrementare e migliorare i settori già avviati nei periodi relativamente vicini. Notevoli sono le novità pronte a giungere nei vari mercati sia nei prossimi mesi che nei prossimi anni e una tra queste è l’ormai tanto discussa Google Car che si prepara a segnare una vera e propria rivoluzione nell’ambito dei trasporti di persone e oggetti. Le auto autonome, equipaggiate con particolari sensori e telecamere potentissime, stanno concludendo gli ultimi test nello stato di Washington dove pioggia battente e strade ondulate permettono di verificare la stabilità e la precisione del veicolo. Discorso simile, anche se un po’ più lontano, è quello della realtà virtuale poiché, grazie all’apertura di una nuova divisione riguardante progetti di questo tipo, Google si appresta a realizzare una delle imprese più sognate da tutti.

Per concludere ricordiamo che Google sta lentamente avanzando anche nel comparto telefonia grazie ai Nexus che, in maniera molto rapida, stanno mangiando grosse quote di mercato appartenenti ai più grandi produttori di smartphone.

Buono avvio del 2016 per Google

Riportando lo sguardo sugli ultimi risultati aziendali, possiamo dire che questi primi mesi per Alphabet, e quindi Google, siano stati molto soddisfacenti e al di sopra di molte aspettative. L’aumento delle disponibilità finanziarie potrà giovare gli investimenti, indispensabili per creare nuove idee e restare così competitivi sul mercato. Così come Google (GOOG), anche Apple (AAPL) continua a vendere tantissimo e siamo tutti molto curiosi di vedere cosa le due società tecnologiche ci riserveranno nel tempo. Utilizzare gli andamenti di entrambe all’interno della borsa è oggi possibile grazie a metodi all’avanguardia che si discostano dai cosiddetti metodi di investimento tradizionali; stiamo parlando dei CFD. All’interno delle piattaforme di negoziazione chiunque, affiancato dalla propria abilità e strategia, potrà puntare sul rialzo del titolo o sul ribasso dello stesso. I contratti per differenza, si distinguono dagli altri sistemi sia per la loro velocità di utilizzo (indispensabile in un contesto sempre più dinamico) sia per la presenza di tantissimi strumenti all’interno delle piattaforme. Come se non bastasse, grazie alle comode applicazioni, sarà possibile seguire i propri andamenti in tempo reale e gestire il tutto anche stando lontani da casa.

Scarica piattaforma trading

             Web Trader piattaforma online