PayPal divorzia da eBay, numeri da record!

PayPal diventa autonoma e saluta eBayEra ormai da quasi un anno che Paypal aveva intenzione di staccarsi da eBay e diventare così una società autonoma su tutti i punti di vista compreso quello della quotazione in borsa. C’è da dire che molto probabilmente i rapporti tra le due grandi aziende non cesseranno completamente e che PayPal resterà comunque un collaboratore importante grazie al suo metodo di pagamento. Questo rivoluzionario sistema di pagamento, che inizialmente non era partito proprio alla grande, è arrivato con il tempo a possedere oltre 169 milioni di utenti ed anche l’Italia, con i suoi cinque milioni, è abbastanza presente. Da pochissimo PayPal è una società indipendente, è stata quindi quotata al NASDAQ con molto ottimismo da parte dei dirigenti con il nuovissimo simbolo PYPL.
 

Punti di forza di PayPal e dei suoi partner

Citando le parole dell’amministratore delegato Dan SchulmanPayPal è la piattaforma per i pagamenti digitalizzati più conosciuta del pianeta e possiede il portafoglio digitale più usato ed affidabile”. Sono moltissimi i punti di forza che hanno permesso a questa azienda di mantenere elevato nel tempo il suo business, vediamone alcuni dei più importanti:

  1. Diversificazione: Paypal da sempre è alla ricerca di nuovi strumenti e metodi che modifichino grazie alla tecnologia i sistemi di pagamento. L’azienda oltre a contare sulla sua piattaforma online, trae vantaggio dagli innumerevoli siti che utilizzano il suo sistema per farsi pagare. Inoltre da sempre è presente anche il sistema con la carta prepagata per chi ancora non è molto vicino alla tecnologia.
  2. Posizione strategica: un altro dei grandi vantaggi che ha permesso a PayPal di arrivare così in alto è stato sicuramente quello della grande capacità di posizionarsi all’interno del suo mercato di appartenenza. Attraverso il suo sistema semplice e allo stesso tempo molto affidabile, solo nel 2014 il volume totale dei pagamenti è stato di ben 235 miliardi di dollari.
  3. Partner globali: la società trae anche vantaggio dalle moltissime aziende che utilizzano il loro sistema di pagamento. In particolare possiamo citare:
  • Mediaset appartenente alla famiglia Berlusconi è una delle più grandi aziende televisive Italiane ed ogni mese, attraverso le sue offerte, come ad esempio la prossima riguardante l’esclusiva TV della Champions League, riesce ad aumentare sempre di più il numero di abbonati ponendosi nuovi obiettivi di crescita.
  • Sky attraverso le sue proposte riguardanti soprattutto i sistemi internet come ad esempio Sky Online dedicata agli utenti PayPal riesce di continuo a migliorare i suoi servizi in un’ottica di crescita. Ricordiamo che dopo essersi registrati a Sky Online e dopo aver  inserito il codice SKYONLINEPAYPAL2 si riceverà uno sconto di 40€ sui film e serie TV.
  •  Trenitalia con l’avvento dei nuovi sistemi tecnologici riguardanti le prenotazioni online ha dovuto inserire nuovi sistemi di pagamento per i suoi clienti. Uno dei più veloci è sicuramente PayPal che offre la possibilità di acquistare pacchetti o biglietti in pochissimi secondi.

Cosa è successo in borsa?

È curioso ricordare che eBay all’epoca acquistò PayPal per soli 1,5 miliardi di dollari, senza sapere che solo dopo pochissimi anni sarebbe riuscita a capitalizzare di più della proprietaria. Da subito anche in borsa la divisione è stata positiva poiché inizialmente il titolo manteneva una progressione circa del 5%. Uno dei tanti fattori è stato sicuramente quello della volontà degli stessi investitori di eBay che avevano chiesto in precedenza di dividere le due aziende in borsa proprio per dare più sfogo alle grandi potenzialità di quella più giovane. Per quanto riguarda eBay dal punto di vista borsistico ha subito invece una diminuzione, data anche da altri fattori esterni al divorzio aziendale. Uno tra i più sentiti in questi giorni è proprio quello del grande miglioramento di Amazon che, con i suoi dati trimestrali, ha completamente lasciato a bocca aperta tutti gli analisti e mantiene in queste ultime ore una progressione del circa +2,40%.

Concludiamo dicendo che Paypal ha ancora molto da dimostrare e che se questo è l’inizio possiamo ben immaginare cosa potrebbe succedere in futuro sia dal punto di vista aziendale e sia da quello azionario. Per quanto riguarda i partner più importanti sono molte le novità che Mediaset, Sky e Trenitalia hanno per il futuro e sono tutte rivolte all’aumentare il loro fatturato annuale. Ottime prospettive di crescita anche per Amazon che continua a mantenere un andamento positivo sul grafico. Applicando la giusta strategia è possibile trarre beneficio attraverso i titoli di queste grandi aziende.